Buonasera a tutti amici coltivatori, dopo l’ ottimo consiglio sulla disposizione delle piante nell’ orto mi trovo ancora in difficoltà e quindi provo a chiedere aiuto a voi.

Ho piantato da poco nel mio giardino del prezzemolo e del sedano, entrambe le due piante, che presumo appartengano alla stessa famiglia (è così?), stanno perdendo le foglioline. Ma queste non cadono, bensì ho notato questa sera che vengono divorate da piccoli puntini neri,

Ora, come potrei fare per evitare di compromettere il raccolto delle mie piccole piantine?

Non vorrei usare pesticidi, in quanto sto cercando di evitare qualsiasi prodotto chimico, perchè vorrei mangiare durante l’ estate prodotti biologici.

Confido nella vostra esperienza.

Saluti

(Andrea-Saronno)

Risposta

Ciao Andrea, è vero il sedano e il prezzemolo appartengono alla stessa famiglia, quella della Apiaceae. Il nemico numero uno del sedano è la mosca del sedano, ma questa non divora le foglie, ma le scava dall’interno facendole diventare trasparenti. Quindi potrebbe trattarsi di un attacco di altiche o pulci di terra: se quando le tocchi saltano via sono sicuramente loro.

Sono piccoli insetti neri che da adulti si cibano di foglie, fanno dei piccoli buchi circolari, ma se sono molte fanno sparire tutto. Svernano nel terreno e quando escono mangiano quello che trovano, soprattutto i cavoli.

Ecco dei rimedi per cercare di salvare le tue piante in modo veloce, efficaci anche contro altri tipi insetti e parassiti:

– Cospargi le piante con cenere o farina di roccia

– Se non fosse sufficiente usa il macerato di ortica o di tanaceto

– Se non dovessi avere questi rimedi nell’immediato, prova con l’infuso d’aglio o con quello di peperoncino, oppure unisci i due rimedi mettendo 4 o 5 spicchi d’aglio schiacciati e 3 grammi di polvere di peperoncino in 1 litro di acqua per 15-20 ore, poi filtri il  liquido  lo spruzzi sulle piante.

– Se non dovesse essere sufficiente neppure questo non ti resta che usare il piretro, che è un insetticida naturale consentito anche in agricoltura biologica, ma essendo a largo spettro e uccide anche gli insetti utili, quindi va usato in casi estremi e solo lo stretto necessario.

1 commento
  1. Lelio
    Lelio dice:

    l’anno scorso nel mio prezzemolo ho avuto forti attacchi di afide nero, che ho contrastato con il macerato di ortica e con quello di aglio

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2021 Bonduelle InOrto