Fagioli, piselli, pomodori, cetrioli, zucchine rampicanti, sono tutti ortaggi che per crescere, produrre e dare il meglio di sé, necessitano di un sostegno.

Entro maggio li avremo tutti nell’orto, quindi se non abbiamo ancora pensato a come dare loro un appoggio è bene iniziare a farlo. I più frettolosi penseranno che sarà sufficiente un canna piantata nel terreno e arrivederci! Credo invece che sia bene progettare dei sostegni stabili che non crollino al primo soffio di vento o al primo temporale e adatti all’ortaggio che dovranno aiutare.

Per i piselli sono ottime le reti stese fra palo e palo, o se preferiamo dei cavetti piuttosto vicini tra loro a cui potranno arrampicarsi facilmente, con i loro cirri e viticci. Anche per i fagioli è facile salire verso l’alto (vi ricordate il fagiolo magico?), costruiamo per loro delle capanne fatte con tre o quattro tutori (delle canne di bambù o dei semplici e rustici bastoni).

Per i pomodori il discorso cambia, perché non sono in grado di arrampicarsi da soli e se non li legheremo bene, franeranno malamente a terra, e in quel caso il rischio che vengano attaccati dalla peronospora sale vertiginosamente.

Possiamo dire la stessa cosa per i cetrioli: allontanandoli dal terreno li allontaneremo anche dalle malattie fungine. Geniale il sostegno della foto con doppia funzione: arrampicante ed ombreggiante, sopra i cetrioli e magari sotto il basilico che cresce meglio se non lo lasciamo arrostire al sole tutto il giorno.

Eccovi allora una serie di foto da cui trarre spunto per costruire i nostri sostegni: ce n’è per tutti i gusti: circolari, triangolari, semplici, artistici, per esperti o principianti. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

6 commenti
    • Stefano Pissi
      Stefano Pissi dice:

      Ciao Mario,
      sei come un sorso d’acqua fresca in un pomeriggio di questi estivi.
      GRAZIE GRAZIE GRAZIE
      Salute e buon orto.

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2021 Bonduelle InOrto