Perché zucchine e pomodori sono rigogliosi ma hanno pochi frutti?

Mi chiamo Gabriele, abito a Brescia e provengo da una famiglia di agricoltori. Quest’anno, alcune piante di pomodori stanno raggiungendo l’altezza di 2 metri, ma hanno solo una decina di pomodori. Inoltre le piante di cornetti hanno tante foglie e pochi cornetti. Le piante di zucchine hanno foglie lunghe quasi un metro e poche zucchine.

Quale è la concimazione esatta per avere poche foglie e tanti frutti, come vedo in altri orti ? Azoto, fosforo, potassio, si diceva una volta. Forse non ho dato potassio? Se il mio orto necessita solo di potassio, dove lo posso trovare? Anni addietro si dava alla pianta di granoturco la ” Potassa ” oggi si usa l’urea, posso darne anch’io un pò? Al mio orto non ho mai dato sterco di gallina. Quest’anno ho invece dato del concime che regala il mio comune, frutto della macinazione dei rifiuti della cucina.

Grazie di una vostra gentile risposta.

( Gabriele – Brescia)

Ciao Gabriele, evidentemente le tue piante hanno avuto troppo azoto, quindi fermo con l’urea! Talvolta concimare troppo non porta i vantaggi sperati! Il potassio (la cenere di legna ne contiene molto) è vero che potrebbe aiutare la produzione, ma nel tuo caso credo che sia necessario sospendere le concimazioni, cimare i pomodori (abbassali e portali ad un metro e settanta circa) e annaffiare il tuo orto con regolarità: in questo momento l’acqua non deve assolutamente mancare!

Il concime che il ti ha fornito il comune immagino sia del compost organico e quindi va benissimo per arricchire il terreno.  Dopodiché sarà sufficiente dello stallatico maturo al momento della semina o del trapianto per fare produrre le tue piante senza problemi a meno di patologie particolari (funghi, ecc.). Infine la pollina, contiene molto azoto, cosa di cui il tuo orto non ha bisogno in questo momento, per cui fermo anche con quella! Un saluto e buon orto!

Commenti
2 Commenti a “Perché zucchine e pomodori sono rigogliosi ma hanno pochi frutti?”
  1. elisa ha detto:

    Buongiorno,
    io e il mio ragazzo abbiamo creato un piccolo orto sul terrazzo; in una fioriera abbiamo messo piantine di prezzemolo e semi di basilico, in un’altra due piantine di fragole, in un’altra rosmarino, in un’altra erba cipollina, in un’altra peperoncino e in un terraio (145x 55 x 10 cm) abbiamo messo 6 piantine di pomodori, semi di lattughino , semi di lattuga, e 8 semi di zucchina nana.

    Tutte le piantine sono germogliate, ma ci sono parassiti che le divorano, ad esempio, di basilico non è rimasta una piantina perchè i germogli son stati divorati. Il lattughino e la rucola avevano raggiunto le dimensioni di raccolta, ma abbiamo dovuto estirparli, perchè le foglie erano ingiallite a causa di questi pidocchi che svuotavano la foglia della linfa facendo una specie di ricamo.
    Le piantine di pomodori sono alte ormai 1,30 m ma non hanno neppure un fiore: devo tagliare la punta per far irrobustire il fusto? Occorre concimarla per aver frutti? Inoltre, qualche foglia alla base è secca, potrebbe essere a causa dell’eccessiva pioggia di questo periodo?

    Le zucchine nane sono piene di fiori maschili e di qualche fiore femminile con già la minuscola zucchina alla base. Ma anche le loro foglie sono state attaccate dai pidocchi: occorre trattare con dei prodotti(quali?), o visto che ci son già fiori e frutti sperare che le piante resistano?

    E’ possibile, che i pomodori non diano fiori perchè hanno poco spazio, poco sole (il terrazzo è in penombra) o per mancanza di concime?

    In attesa di preziosi consigli,

    Buona giornata

    Elisa (Roma)

    • nara marrucci ha detto:

      Ciao Elisa, complimenti per la buona volontà e per l’impegno! Ci sono però due problemi che ho percepito: ombra e troppa pioggia (quest’anno è stata un flagello un po’ per tutti). Questi due fattori insieme non sono compatibili per il benessere dell’orto. Un pomodoro senza sole non può stare bene! Secondo me un pomodoro così alto è fiorito, ma forse, essendo la pianta soffrente, i fiori sono caduti con la pioggia. La cimatura del pomodoro può essere utile, ma non determinante al fine del tuo problema. Magari del fertilizzante di supporto può giovare, ma mi sembra di capire che le tue piante siano fin troppo rigogliose, vista l’altezza.
      D’ora in poi valuta bene le ore di sole di cui possono disporre le tue piante e agisci di conseguenza, ovvero coltiva, se non hai sole a sufficienza, soltanto le piante che resistono in ombra o mezz’ombra. Inoltre, soprattutto se le piante vivono in condizioni difficili, osservale attentamente e quando vedi l’insorgere di un problema, affrontalo sul nascere, prima che si diffonda troppo.
      Contro i parassiti esistono veramente molti rimedi: ortica, tanaceto, aglio, peperoncino, ma anche lo stesso sapone di marsiglia (100 gr in 10 litri di acqua) sciolto in acqua e addizionato con dell’alcol (leggi i post della sezione avversità e malattie). Molti rimedi esistono anche in commercio già pronti. Contro le malattie fungine (in alcuni casi l’ingiallimento delle foglie può essere un sintomo) puoi ricorrere all’equiseto o all’ossicloruro di rame (pasta caffaro).
      Riepilogando: al momento cerca di sconfiggere gli animaletti che stanno infestando il tuo terrazzo scegliendo tra i rimedi sopra elencati, poi riflessione su cosa in futuro può vivere meglio nel tuo ambiente. Altrimenti rischi di buttare energie, mentre vanno solo incanalate meglio!

Lascia un commento