I lavori nell’orto di novembre: dalle semine alla preparazione del terreno

Lavori ortoVogliamo fare un ripasso veloce dei lavori da fare nell’orto di novembre? Caso mai smettesse di piovere e il terreno asciugasse un po’, ricordatevi che è ancora possibile andare nell’orto a sporcarsi le mani, oltre che le scarpe (il fango di questi giorni è impossibile)!

Semine – In coltura protetta al coperto si possono seminare tutte le insalate da taglio, rucola, valeriana, ma anche ravanelli. Se abitiamo in regioni dove il clima è mite si può invece seminare anche all’aperto. Cosa? Aglio, fave e piselli. Se al contrario da voi le temperature scendono troppo, dovrete aspettare la primavera! Non dimentichiamo poi la semina dello spinacio invernale!

Terreno – Il terreno è forse la cosa che necessita di maggiori cure in questo periodo. Da una parte dovremo controllarne le pendenze e aggiungere terriccio là dove si sono creati avvallamenti e ristagni di acqua. Dall’altra dovremo lavorare la terra e apportare sostanza organica (stallatico maturo). Guardatevi il video sulla preparazione del terreno, perché è veramente una pratica indispensabile soprattutto nei terreni pesanti, dove concime e azione del gelo ne miglioreranno la struttura.

Imbianchimento – Continuare l’imbianchimento di cardi, scarole e indivie, avvolgendo le piante con paglia o cartone e legando l’involucro ottenuto con dei legacci, ma sempre e soltanto quando le foglie sono asciutte.

Protezioni anti-freddo – Stendere un velo di tessuto non tessuto o spargere foglie secche o paglia, sugli ortaggi da foglia che abbiamo ancora nell’orto e non abbiamo finito di raccogliere. Rincalzare (addossare la terra) porri, cardi e sedani. Difendere i cavolfiori dal freddo, riunendo e legando le foglie stesse sopra la ‘testa’. Prevedere qualche tunnel se pensiamo di avere qualche ortaggio invernale, utilizzando archetti e teli e fermandoli bene.

Lavoretti variRaccogliere le foglie e i residui vegetali, poi bruciamoli se presentano segni di malattia o aggiungiamoli al mucchio del compost se al contrario sono sani. Ricordiamo ci di aggiungere al compost anche la cenere di legna se abbiamo delle stufe, oppure conserviamola per la primavera per dare un po’ di potassio agli ortaggi che lo richiedono oppure per arginare l’attacco di lumache e chiocciole.

Manutenzione degli attrezziControlliamo i nostri attrezzi, puliamoli e prepariamoli al riposo invernale nelle migliori condizioni possibili.

Frutteto – Scavare le buche per la piantumazione di alberi da frutto, che potranno essere messi a dimora anche tra un mese.

Commenti
4 Commenti a “I lavori nell’orto di novembre: dalle semine alla preparazione del terreno”
  1. martina scrive:

    Grazie per il ripasso! Leggendolo mi sono accorta a quante cose non avevo pensato…a presto!
    (Martina)

  2. angelo gorla scrive:

    grazie per i consigli sempre interessanti e preziosi

     

Lascia un commento