La pacciamatura è una pratica che consiste nel proteggere il terreno in vicinanza delle piante per evitare perdite di umidità e la crescita di infestanti.

Le migliori pacciamature sono fatte con materiali di origine naturale (paglia, trucioli di legno, foglie).
Spesso si usano anche teli plastici neri o meglio ancora a base di cellulosa e amido, più traspiranti e biodegradabili.
Nei teli saranno praticati dei buchi nei quali mettere a dimora le piantine.

Oltre a far risparmiare delle annaffiature garantiranno l’isolamento dell’ortaggio dal terreno che rimarrà più sano e pulito.

(foto di timsackton da Flickr)

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. Patata sul balcone coltivazione | InOrto - Istruzioni e consigli preziosi per coltivare da te le tue verdure ha detto:

    […] E’ importante tenere il terreno privo di erbacce aspettando che spuntino i primi germogli, la pacciamatura con della paglia può aiutarci in questo compito. Appena cresciute le giovani piantine va […]

  2. Il cavolfiore | InOrto ha detto:

    […] Cure colturali – Tenete l’area ben diserbata e concimate il terreno qualche mese prima della messa a dimora. Annaffiate con abbondanza, soprattutto agli inizi, ma anche successivamente per evitare che i piccoli fiori si aprano e si distacchino tra l’uno dall’altro. Per trattenere l’umidità nel suolo è utile pacciamare. […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2021 Bonduelle InOrto