Come si utilizza la vermiculite nelle semine in vaso?

Buongiorno,
ho un vasetto di alluminio con semini di rosa nera e un pugnetto di vermiculite.
Le istruzioni non sono chiare e non so come piantarli; devo aggiungere terriccio o parto solo con i semi e la vermiculite?
Grazie per l’aiuto
(Fulvia)

Buongiorno Fulvia,
la vermiculite – leggi attentamente l’articolo che trovi nel link – è un materiale che se ben usato coaudiuva realmente le operazioni di semina in vaso in quanto è un naturale ritentore idrico cioè assorbe l’acqua d’irrigazione e la rilascia poi gradualmente alla pianta; inoltre funziona anche come materiale drenante dei terricci per la semina, per questo motivo ti suggerisco di utilizzarla come scritto qua sotto:
1- mischia la vermiculite – una minima parte – con il terriccio, allo scopo di alleggerirlo e renderlo così più drenante
2 – una volta riempito il vaso ed eseguita la semina distribuisci uno strato puro di vermiculite sulla superficie del vaso, tale copertura sevirà a proteggere il terreno dalle evapotraspirazioni favorendo così la germinazione dei semi.
Salute e buon orto!

Commenti
2 Commenti a “Come si utilizza la vermiculite nelle semine in vaso?”
  1. ilenia ha detto:

    Salve,
    in che percentuali va mischiata la vermiculite, al terriccio, se si lavora con specie orticole?
    Grazie.
    (Ilenia)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Ilenia,
      le specie ortive sono generalmente rustiche da venir su, quindi direi che un 10% di vermiculite nel terriccio possa bastare.
      Salute e buon orto.

Lascia un commento