Cosa posso coltivare nel mio orto di montagna?

Salve,
avrei la possibilità di coltivare un piccolo terreno, di circa 200 mq. che si trova a circa 1000 s.l.m., in provincia di Rieti ma più vicino a L’Aquila -vedi S.Stefano di Corvaro Rieti.
Sulla proprietà c’è anche una riserva d’acqua, utilizzabile d’estate, e si trova in una situazione semi pianeggiante ed esposto a sud-est. Vi chiedo, visto gli impegni di lavoro, se posso dedicargli solo il sabato e la domenica e cosa posso coltivare, oltre alle solite colture locali come: patate, pomodori, verdure invernali e insalate?
Grazie per i vostri consigli!
(Paolo – Rieti)

Salve Paolo,
che bello “ereditare” un orto di montagna…e poi pianeggiante e con l’acqua a disposizione! Immagino la purezza dell’ambiente e la bontà della terra..ti riteniamo fortunato Paolo!
Riguardo all’impegno che può richiederti ti dico che, dedicargli il sabato e la domenica può bastare, specialmente se organizzi bene lo spazio a disposizione – suddividendo la superficie in aiuole per le differenti colture e allestendo un impianto d’irrigazione su di esse, per esempio – e magari potresti attrezzarti anche per la lavorazione della terra, con una motozappa; queste sono tutti accorgimenti che risultano essere molto d’aiuto a chi come te coltiva per hobby, nei ritagli di tempo.
Per le colture alternative che ci chiedi, ti suggerisco di prendere in considerazione la possibilità di coltivare una varietà di frutti di bosco lamponi, mirtilli, fragole ecc. – che, come puoi leggere negli articoli che trovi nei link, sono perfetti per la zona climatica dove si trova il tuo piccolo paradiso terrestre…di terra cioè!
Salute e buon orto!

Lascia un commento