Come coltivare il Cranberry in vaso o in giardino

Vi piacerebbe avere sul balcone una piccola bomba di vitamina C dalle proprietà antiossidanti? Procuratevi una piccola pianta di Cranberry (Vaccinum Macrocarpon) e posizionatela in una zona ombreggiata del vostro terrazzo.

Il Cranberry o mirtillo rosso americano, a differenza del Mirtillo tradizionale (vaccinum myrtillus), può essere collocato anche in un vaso di medie dimensioni e in quei terrazzi esposti al nord, dove è difficile coltivare qualcosa.

Oltre ad avere importanti proprietà terapeutiche è una pianta molto decorativa. Alta non più di 25 cm, viene spesso usata come tappezzante, carica di fiorellini rosa tenue in tarda primavera, che si trasformano in bacche verdi in estate e in frutti rosso accesi in settembre-ottobre. Questi frutti resteranno sulla pianta fino all’inizio del nuovo anno. Le foglie non cadono, ma arrossiscono in autunno.

Una pianta bella tutto l’anno!

Come coltivarla – E’ una pianta resistente al freddo e al gelo e come quasi tutte le ericaceae preferisce un suolo fresco e acido. Sarò franca: se non potete assicurargli un terreno di questo tipo e acqua in abbondanza, desistete!

Esposizione – mezz’ombra ma se non è troppo caldo accetterà anche il pieno sole.

Irrigazione – frequenti: il terreno deve restare umido!

Concimazione – usiamo un terriccio per piante acidofile già arricchito di sostanza organica, che possiamo trovare normalmente in commercio, e non aggiungiamo nient’altro.

Densità – 6 piante per metro quadrato

Raccolta – Le bacche si raccolgono in autunno e vengono consumate fresce o essiccate, o trasformate in marmellate e sciroppi.

Con quali fiori abbinarla – Se disponete di un giardino posizionate il cranberry ai piedi di azalee e rododendri, sarà un cuscino fantastico! Possiamo fare la stessa cosa se aabbiamo queste piante in grandi vasche sul balcone.

Dove trovare il Cranberry – nei vivai ben forniti o nei vivai specializzati che possiamo trovare senza fatica in rete.

Curiosità – Il Cranberry era il frutto sacro degli indiani del Nord America, era simbolo di pace e di amicizia. Lo usavano per la preparazione di piatti, per la conservazione di cibi, come riserva vitaminica, per dipingere di rosso i tessuti e come componente nei riti propiziatori degli sciamani.

foto di mistca e di capreolus da flickr

Commenti
8 Commenti a “Come coltivare il Cranberry in vaso o in giardino”
  1. giovanna ha detto:

    Vorrei piantare il cranberry in vaso sul balcone esposizione nord est alle 12 il sole no c’è + ma vorrei sapere se devo usare una grata per farlo arrampicare. Grazie

    • nara marrucci ha detto:

      Ciao Giovanna, personalmente l’ho sempre utilizzato come un tappezzante e quindi non credo proprio che necessiti di una grata, caso mai tenderà a ricadere dal bordo del vaso!

      • anna ha detto:

        Ciao! Vorrei piantare anch’io il cranberry in vaso sul balcone, esposizione nord, qual’è il mese x piantarlo? Grazie!

        • nara marrucci ha detto:

          Ciao Anna, puoi piantare il cranberry in vaso quando preferisci, evita i mesi più freddi e quelli più caldi, cercando di annaffiarlo sempre con continuità, soprattutto subito dopo l’impianto. Ti invio questa piccola ulteriore raccomandazione presa dal sito di Bakker riguardo alla piantagione del cranberry: “Assicurati che la radice del Cranberry sia molto umida, immergendola in un secchio d’acqua tiepida prima di piantarla. Il Cranberry predilige un terreno sabbioso e ricco di humus: aggiungi quindi del concime e della torba alla terra nella buca di piantagione. Interra la radice del Cranberry con la cima poco sotto il livello del suolo. Riempi la buca col terriccio, compattalo e annaffia immediatamente. Pianta il cespuglio in un’area soleggiata o parzialmente soleggiata, mantenendo una distanza di circa 10 cm tra le piante”.
          Posiziona il cranberru nella parte più luminosa del tuo terrazzo! Buona coltivazione!

  2. Silvia ha detto:

    Ciao,
    ho comprato questa estate la pianta di cranberry ma non ha fatto fiori, è normale?
    L’ho messa in un vaso e la tengo a mezz’ombra.
    Grazie
    (Silvia)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Silvia,
      è probabile che la pianta non sia ancora matura per la fioritura, oppure l’hai presa che l’aveva già fatta, in che mese l’hai acquistata, per caso c’erano già dei frutti sopra?
      Riguardo al posizionamento di mezzombra ti dico che ci possono essere dei fraintendimenti nel considerare questo termine, perchè non provi a spostare la pianta più verso la luce,”mezzosole”?
      Se mi aiuti a capire posso esserti anche io più di aiuto a te.
      Salute e buon orto!

  3. stenio ha detto:

    Buongiorno, per la coltivazione in vaso, che dimensione deve avere il vaso? 
    E il mirtillo rosso europeo è molto diverso dal cramberry?
    Grazie per l’attenzione.
    (Stenio)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Stenio,
      il vaso deve essere proporzionato alla misura iniziale della zolla di coltivazione della piantina, una misura sopra solitamente e poi a salire man mano che la pianta cresce e c’è bisogno di cambiare la misura.
      Il mirtillo rosso europeo è differente come pianta dal cramberry americano…ma non dal punto di vista della coltivazione.
      Salute e buon orto.

Lascia un commento