La carota in vaso, una caramella naturale a portata di mano

Le carote sono tra le verdure più amate dai bambini. Il loro dolce sapore è ancora più apprezzabile se sgranocchiate a crudo, quindi non c’è niente di meglio che sfilarle dalla terra, passarle bene sotto l’acqua e gustarle al momento. Averle in balcone è come avere una riserva segreta di caramelle, ma sane e naturali e ‘senza zuccheri aggiunti’.

Nell’articolo come coltivare la dolce e versatile carota’ abbiamo già detto quasi tutto sulle regole da seguire per ottenere un buon raccolto. Tuttavia la coltivazione in vaso richiede sempre qualche accorgimento ‘speciale’.

Dimensioni del vaso – Se optiamo per la semina in vaso è meglio scegliere le varietà più corte, come la ‘Parigina rossa’, che sembra una trottola ed è molto precoce o la ‘Little finger”, che produce carote baby dalla buccia tenera e senza cuore (ma non per questo sono cattive!!). In un vaso largo e profondo 30 cm ce ne stanno una decina.

Semina – Vanno messi pochi semi in ogni buchetto  e quando saranno alte 3-4 cm andranno diradate, lasciandone una sola per buco, ovviamente la più robusta. Perché questa selezione venga effettuata facilmente inumidite prima il terreno, eviterete così di sdradicarle tutte in blocco. Ricordate inoltre che se effettuate la semina in estate, il vaso andrà tenuto all’ombra fino a germinazione avvenuta e solo in seguito aumenterete gradualmente l’esposizione al sole. Un altro consiglio riguarda la preparazione del seme, che di solito è piccolissimo e rivestito di spine, per cui tende sempre ad appiccicarsi agli altri. Per evitare che questo succeda e facilitare la semina, strofinateli prima con un panno ruvido per eliminare le spine e poi mescolateli con un po’ di sabbia o di segatura.

Annaffiature – Le carote vanno annaffiate regolarmente, perché se il terreno è troppo asciutto la carota diventa legnosa e se al contrario è troppo bagnato procurerà delle fenditure nella radice. Attenzione anche ai ristagni, che fanno marcire la radice e all’acqua troppo fredda, che la fa spaccare!

Curiosità – L’ultima moda in tema di carote è il colore della radice: ne esistono di arancio, e questo lo sappiamo, ma anche di bianche, gialle, rosse e perfino viola! Le varietà più insolite provengono in genere dai paesi del Nord  Europa, ma se riusciremo a trovare i semi in qualche catalogo ben fornito e a coltivarle, incentiveremo la biodiversità sul nostro balcone e per una volta proveremo dei sapori inediti!

Lascia un commento