Articoli

A Bastiglia, piccolo comune, in provincia di Modena, è nato un orto per creare socialità e dare ai ragazzi l’opportunità di riscoprire la terra e i suoi valori

Monica Orto NonnoChiamarlo orto è riduttivo. ‘L’orto del nonno’ è una scuola, un centro di accoglienza, un luogo di incontro, un rifugio per piante e persone. Più che un pezzo di terra è un pensiero di vita. “Mi piace pensarlo come un punto di incontro e di scambio. Che sazia e rigenera” afferma Monica Palagi proprietaria e anima di questo progetto.

L’orto del nonno si trova nell’entroterra versiliese, a Pian di Mommio nel Comune di Massarosa. I numeri non sono grandi: 1 ettaro e mezzo di terra ereditati da uno zio, altrettanti presi in affido dal vicino confinante e 1 ettaro di oliveto. Ma talvolta basta poco per fare grandi cose, se la volontà guida. E infatti questa terra è bastata a Monica per realizzare il suo sogno di bambina: una fattoria dove si sta bene e che faccia del bene.

Continua a leggere

Raccolta fave scuolaSe desideriamo avere domani uomini attenti al proprio territorio, sarà ai bambini di oggi che dovremo insegnarne l’immenso valore. Per fortuna sono sempre di più le scuole sensibili a questo argomento, che si stanno responsabilizzando e attrezzando, tra queste l’Istituto Comprensivo Binotti di Pergola in provincia di Pesaro, che alla fine dello scorso anno scolastico ha salutato studenti, insegnanti, genitori e abitanti del luogo, presentando il proprio orto.
L’orto, di quasi duemila metri quadrati, si estende dietro la scuola, ed è gestito e curato dai ragazzi e dagli insegnati, sotto la guida esperta di Paolo, un agricoltore della zona che fin dall’inizio ha preso a cuore questo pezzo di terra.

Continua a leggere

Giardi. Torr. 7Ci sono orti di città, orti didattici, orti storici e orti così belli da diventare luoghi di evento. Poi c’è l’orto-Giardino Torrigiani a Firenze che racchiude tutte queste anime.

L’orto-giardino Torrigiani ha più o meno cinquecento anni, ma non li dimostra. Pur conservando il suo impianto originario e alberi centenari, ha dato nuova vita e vocazione a questo patrimonio verde, per buona parte restaurato e custodito con cura.

Conosciuto come il più grande giardino privato d’Europa, il Giardino Torrigiani è un enorme gioiello (quasi sette ettari) celato all’interno delle antiche mura cittadine.

Continua a leggere

E’ arrivato il momento di salutare anche il verdurario. Con il verdurario di dicembre chiudiamo un ciclo di giochi e scoperte durato un intero anno.

I ragazzi del Liceo Scientifico di Presezzo all’inizio del 2012 ci consegnarono un lavoro splendido, dedicato ai bambini delle scuole primarie per insegnare loro ad apprezzare le verdure, e noi ogni mese ne abbiamo pubblicato un parte nella sezione Bimbi  InOrto. Se avete voglia di sfogliare le nostre ‘pagine’ troverete, grazie a questi liceali, fiabe e giochi a non finire, ma anche curiosità, ricette ed informazioni legate al mondo dell’orto.

Continua a leggere

‘Fabam vitellianam’ non è una formula magica, ma una ricetta dell’antica Roma: crema di fave alla vitello, che potete provare a fare grazie alle indicazioni che troverete sulle ricette del mese. Ma se volessimo un piatto un po’ più attuale che piaccia tanto ai bambini, proviamo con le Sfoglie fantasia’.

Ma forse ai bambini interessano più i giochi che le ricette e allora misuriamo la loro conoscenza dei piatti a base di verdure con il gioco Le coppie a tavola’. Le soluzioni in basso vanno però nascoste: altrimenti sono bravi tutti!

Continua a leggere

Questa volta i liceali di Presezzo hanno preparato per InOrto un racconto straordinario: la storia di Lena la lavandaia e Primo il cipollaro. E’ un racconto per tutti, grandi e piccini. La storia di un amore che profuma di paese, di sapone e di….cipolle. Perché le cipolle mica puzzano!

ODORE DI CIPOLLE

Primo fa il coltivatore di cipolle. Vive e dorme in una casetta di mattoni. Cura le cipolle dall’alba al tramonto. Il padrone dell’azienda è molto soddisfatto di Primo. Primo è giovane e non è ancora sposato. Gli piacerebbe avere una famiglia ma lui fa il cipollaro ed è difficile che una donna voglia sposare un cipollaro.

Continua a leggere

Mi piace questa nuova fiaba uscita dalla penna dei nostri amici liceali di Presezzo (ex liceali perché si sono tutti diplomati questa estate!). La storia di una fiaba con le gambe, che stufa di stare sullo scaffale ad impolverarsi, scende per andare in cerca di nuovi personaggi e indovinate dove li troverà? Non voglio rovinarvi la sorpresa…leggete e lo saprete.

Fiaba cerca-verdure

C’era una volta una fiaba che se ne stava pacifica in una libreria del

salotto buono di casa. Era lì da chissà quanto e i padroni di casa non erano

amanti delle pulizie così la fiaba era anche parecchio polverosa.

Continua a leggere

E’ arrivato il momento di pensare ai più piccoli! Il mondo delle verdure può essere divertente anche per i bambini se riusciamo a coglierne gli aspetti più ludici.

In verità il lavoro svolto dai ragazzi del Liceo Scientifico di Presezzo nella realizzare il Verdurario non è solo ‘giocoso’, ma è anche didattico. Nel Verdurario i ragazzi possono trovare opere d’arte ispirate alle verdure, piccole rime ‘orticole’ o più semplicemente un elenco delle verdure stagionali. Guardatelo con attenzione e sicuramente troverete degli spunti interessanti.

Continua a leggere

E’ agosto, tutto il mondo è in vacanza, ma i ragazzi del Liceo scientifico di Presezzo hanno ugualmente preparato per InOrto il Verdurario del mese con gli ortaggi di stagione, il consiglio verde e lo zodiaco delle verdure, dove scopriamo che il segno del Leone ama le patate, ma che deve limitarsi per non ingrassare.

Divertente come sempre il Verdurebus e il Gioco tutto da colorare a base di verdure estive.  Due le Ricette del mese (barchette di zucchine e frittata ai profumi dell’orto) e in chiusura i Bollini da collezionare per completare il Gioco dell’Orto entro dicembre.

Leggete, scaricate, stampate e…buon divertimento!

© 2021 Bonduelle InOrto