Posso cospargere il terreno dell’orto di calce per allontanare le lumache?

Vorrei farvi una domanda: da poco la mia scuola materna ha “ereditato” un pezzo di orto, in disuso da anni. A settembre partirà il progetto orto didattico e i bambini semineranno gli ortaggi. Mi hanno detto che sarebbe meglio che si spargesse sull’orto appena fresato, della sabbia mista a calcina per far morire le lumache. E’ così? Non sarà nocivo poi per i futuri ortaggi che i bambini semineranno e poi mangeranno? Grazie della risposta

( Tiziana – Grumello del Monte )

Cara Tiziana, la calce, come la cenere o la sabbia, danneggia la mucosa delle lumache e quindi le tiene lontane, infatti si usa per fare una sorta di barriera intorno alle verdure interessate. Ma sperare di cospargere l’intera area di calce per allontanarle definitivamente, non so quanto possa funzionare: le lumache avranno tutto il tempo di ritornare in un secondo tempo! Inoltre rischi di correggere il terreno in modo sbagliato, in quanto la calce come ammendante risulta utile solo quando ci troviamo di fronte a terreni troppo acidi.

Dovresti fare un analisi del terreno, per capirne pregi e difetti, e poi agire. Ma l’analisi è costosa. Inizialmente ti conviene guardare bene la terra e comprendere se è argillosa, sabbiosa o di medio impasto, e osservare se in delle zone ristagna dell’acqua. A quel punto deciderai se aggiungere della ghiaia, della torba o della sabbia a seconda delle esigenze del tuo terreno. Ma su questo possiamo risentirci più avanti quando avrai qualche nuovo elemento.

Una volta ripulito il terreno dalle erbacce (niente diserbo chimico!) lo arricchirei con del compost (pensate anche ad una compostiera!) o comunque con del concime organico. Così pulito e fertile sarà pronto per accogliere gli ortaggi che voi preferite!

Leggi tutti i post riguardanti il terreno, e guarda il sito dell’Orto Anna Magnani, troverai spunti utili ed interessanti! Un saluto e Buon Orto!

P.S. quando avrai immagini dell’orto contattaci: ci piacerebbe molto pubblicarle e parlare della vostra esperienza…

Lascia un commento