Le formiche nel frutteto: come risolvere il problema

Le formiche in estate sono ovunque. In campagna, come lasci una briciola per terra, te le trovi fra i piedi e non riesci più a liberartene. Quando poi attaccano i nostri alberi da frutto (io le trovo anche sugli ulivi), diventano fastidiosissime.

Tempo fa un amico di Taurasi mi chiese un consiglio per allontanarle dal suo frutteto. Siccome dalle segnalazioni che ricevo il problema formiche è condiviso da molti, ho pensato che pubblicare questo post possa essere di aiuto a tutti.
Per prima cosa dobbiamo capire che una pianta più è sana e vigorosa e meno viene assalita dalle formiche. Quindi chiediamoci se il nostro terreno è stato ben concimato e se le nostre piante hanno acqua a sufficienza. Inoltre teniamo conto che dove ci sono le formiche spesso ci sono anche gli afidi che producono la melata di cui le nostre nemiche sono ghiotte, in quel caso occorre eliminare ambedue i problemi (per gli afidi guardiamo il post sul macerato d’ortica).

Per prevenire l’insorgere di problemi in genere ai miei frutti non faccio mancare un trattamento con olio bianco (contro i parassiti animali) e poi un altro successivo a base di rame (poltiglia bordolese) per proteggerli dalle malattie fungine.

Se anche la prevenzione non fosse sufficiente possiamo ricorrere ad alcune soluzioni assolutamente naturali per combattere i nostri minuscoli ma fastidiosissimi nemici. Per prima cosa possiamo provare con del collante da mettere a fascia sul tronco dell’albero, oppure anche con del grosso nastro adesivo usato al contrario. In seconda battuta si può provare a piantare nel frutteto menta e lavanda il cui profumo risulta sgradito alle formiche, oppure mettere della polvere di cannella o del peperoncino alla base della pianta.

Altro rimedio sembra essere il sigaro. Sigaro? Avete capito bene: dobbiamo mettere a macerare un sigaro in quattro o cinque litri d’acqua per una settimana e poi irrorarlo sui nostri alberi. Non sarà definitivo, ma per un pò le terrà lontane. Altri dicono di usare la tecnica del diversivo e di mettere una spugna inzuppa di acqua zuccherina lì vicina, così le formiche andranno lì. Ma non ci scommetterei.

Foto di antolo

Lascia un commento