Cosa posso coltivare in un terreno, non irriguo, a 1250 m.s.l.m., con pendenza 60%?

Salve,
mi chiamo Lorenzo, ho 44 anni, sono sposato con figli. Insieme a mia moglie, da qualche anno, stiamo cercando di avviare una azienda agricola, con non poche difficoltà.
Prima abbiamo ristrutturato una vecchia stalla, poi abbiamo piantato delle serre con piccoli frutti e un pò di ortaggi a celo aperto.
La mia azienda si trova in veneto a 1250 m.s.l.m., in provincia di Verona, non dispongo di acqua a parte quella piovana.
Come potrei utilizzare circa 1,5 ettari di terreno con una pendenza di circa 50-60 % per rendelo redditizio per me e la via famiglia? (da dicembre a marzo nevica), attualmente c’è pascolo-prato.
Grazie per ogni suggerimento.
(Lorenzo – Verona)

Ciao Lorenzo,
grazie per averci raccontato la tua storia, vediamo come possiamo aiutarti.
Da quello che ci descrivi deduciamo che il tuo terreno risulta attualmente difficilmente coltivabile, sopratutto per questioni di pendenza eccessiva, che ne impedisce le lavorazioni meccanizzate – fondamentali per gestire l’estensione di 1,5 ha. Quindi considerato che attualmente hai a disposizione un bel pascolo ed una stalla appena restaurata la nostra idea per la tua azienda agricola sarebbe quella di destinare tale terreno al pascolo di specie caprine per la produzione di formaggi tipici della tua zona, ovviamente dovrai pensare a realizzare una recinzione per contenere gli animali. Che ne dici?
Salute e buon orto.

Lascia un commento