Quale è il momento migliore per rinvasare le piante di lampone?

Ciao sono Alessandra, vivo a Roma ed ho due bimbe piccole.
Sono una convinta sostenitrice dell’approccio eco/bio (filiera corta, km 0, consumo critico ed etico ecc).
Il tempo a disposizione è sempre poco, ma vorrei provare ad autoprodurre sul balcone alcuni ortaggi come i pomodori anche se di agricoltura non so veramente nulla.
Per iniziare però, ho trovato casualmente ad una fiera del verde, una piantina di lamponi (rubus idaeus, var heritage, rifiorente) di cui le mie piccole sono ghiotte.
Ho scoperto questo meraviglioso sito cercando info al riguardo ed ora vorrei trattare al meglio questa pianta ed affiancarle altre sorelle, prima di pensare la prossima prmavera ai pomodori.
Leggendo i vostri consigli, ho intanto capito che devo appoggiarla al muro e devo metterla in un vaso di quelli rettangolari (non altissimo/profondissimo).
La prima domanda è se lo svasamento può essere fatto acnhe ora o solo quando la pianta riposa (quindi sett/ottobre).
Se non ricordo male la vivaista mi aveva detto di svasarla subito (acquistata 20gg fa).
Non ho però ben capito come devo trattare la pianta ed i polloni (sono i nuovi rametti che nascono sotto la pianta, giusto? quindi la mia ne ha 2?).
Porta anche dei frutti a quanto pare e le mie piccole li stanno controllando con ansia…non vorrei deluderle.
Ho un balcone lungo, esposto al sole praticamente tutto il giorno ma ho delle zone d’ombra grazie alle tende, qual’è l’ambiente migliore per questo lampone?
Ultima domanda: il mio limone soffre spesso di cocciniglia. Al vivaio mi hanno dato l’olio minerale dicendomi che era autorizzato anche in agricoltura bio ma non c’è scritto da nessuna parte nella confezione e mi viene il sospetto non sia per nulla bio.
Le foglie sono di un verde chiaro con sfumature di giallino. Ha fatto tantissimi fiori ed ora porta diversi limoncini allo stadio inziiale, piccolissimi. La maggior parte sono caduti, alcuni come se fossero bruciati.
E’ in vaso, la pianta sarà alta 1 mt ed è in pieno sole, appoggiata ad un muro.
Grazie davvero per i preziosi consigli, studierò a fondo il sito.
(Alessandra – Roma)

Ciao Alessandra,
bella storia quella che ci racconti, è importante sia per la salute dei propri figli che di quella del nostro pianeta Terra, quella di preoccuparsi di coltivare in proprio piccole cose ma biologicamente.
Riguardo ai tuoi lamponi ti dico che:
1 – la stagione migliore per il trapianto è novembre, adesso le lascierei vegetare e produrre frutti, dove attualmente sono.
2 – i polloni sono esattamente quello che descrivi tu, il rinnovo vegetativo della pianta, lasciali sviluppare, saranno quelli che produrranno frutti in futuro
3 – i frutti che hai presenti sulla pianta dovrebbero maturare sicuramente
Riguardo al limone ti dico che:
1 – la perdita di alcuni frutticini – neri – è cosa normale, la pianta non potrebbe mai portare a maturazione tutti i fiori che produce.
2 – l’olio minerale è consentito in agricoltura biologica, ma non potendo leggere l’etichetta della tua confezione non so dirti niente di più preciso.
3 – le foglie gialle del limone indicano una carenza di concimazione, ti suggerisco di farla a breve tempo.
Coraggio Alessandra che il lavoro non ti manca.
Salute e buon orto.

Lascia un commento