Cosa posso coltivare su un terreno irriguo di 1,4 ettari, nel veronese?

Salve,
sono un appassionato d’agricoltura di Verona che vorrebbe ricavere un po’ di reddito dalla coltivazione, senza impegnare troppo tempo, in quanto ho già un’attività  ben avviata, ma pian piano vorrei far diventare questa passione un lavoro vero e proprio.
Possiedo un terreno di circa 14000 mq, con acqua da sorgive, sotto 4 metri di profondità, un tempo veniva coltivata soia, da 2/3 anni però è incolto!
Vorrei sapere cosa poter coltivare, grazie!
(Deba – Verona)

Ciao Deba,
mi sembra un approccio intelligente il tuo, i cambiamenti di vita si iniziano lentamente e progressivamente nel tempo si realizzano!
Se hai poco tempo a disposizione e terreni irrigui e anche fertili, immagino, per la coltura di leguminose come la soia, quello che mi viene in mente di consigliarti sono le seguenti coltivazioni:

1 – Produzione di specie foraggere per specie equine – visto che Verona ha una tradizione di allevamenti, avrai anche richiesta del prodotto finito.

2 – Coltivazione di Canapa – consulta il sito nel link – per la produzione di fibra tessile e anche semi per l’estrazione di olio combustibile.

Queste le nostre idee iniziali, che dovrai far valutare da un tecnico della tua zona – Agronomo – prima di fare qualsiasi scelta pratica.
Salute e buon orto!

Commenti
4 Commenti a “Cosa posso coltivare su un terreno irriguo di 1,4 ettari, nel veronese?”
  1. mauro ha detto:

    Salve,
    qui in Friuli hanno iniziato (chi aveva campi incolti) a piantare alberi di nocciole per venderle alle aziende che producono dolci.
    Ciao.
    (Mauro – Friuli)

  2. deba ha detto:

    Un altra cosa, avevo pensato anche ad una tartufaia sempre se il terreno è adatto..cosa ne pensi?? Può essere una cosa da valutare come costi iniziali e ricavi?? So che non è una cosa che da grandi guadagni nell’immediato, ma non ho fretta!
    Grazie.
    (Deba)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Deba,
      si, per la tartuficoltura devi far analizzare bene e specificatamente il terreno per quell’attività, e poi aspettare che sia la pianta sopra che il tartufo sotto prendano il via a crescere e quindi devi investire da subito, e raccogliuere almeno dopo 3-5 anni.
      Ma se l’investimento è nelle tue “corde” portalo avanti!
      Salute e buon orto.

Lascia un commento