Come posso utilizzare il semensaio a letto caldo, per la coltivazione della cipolla?

Salve,
sono un “giovane pensionato” di 62 anni, vivo in una citta’, Popoli, provincia di Pescara.
Ho un po’ di terra da coltivare dove passo un po’ di tempo e quindi vorrei sfruttare al meglio questo mio  faticoso – hobby. Ormai sono parecchi anni che mi metto alla prova come contadino, a volte con buon successo e a volte con delle sconfitte, ma non mi lamento piu’ di tanto.
Vorrei sapere quali ortaggi posso iniziare a coltivare, usufruendo di un semenzaio a letto caldo. Da come leggo nel vostro calendario, trovo solo ortaggi previsti in un semenzaio comune quindi con semine un po’ ritardate nei mesi. Per esempio ho letto su qualche rivista, che il porro si puo’ seminare (in semenzaio a letto caldo) anche a dicembre-gennaio, la cipolla gialla puo’ essere seminata (in semenzaio ) anche a gennaio-febbraio e altre colture avviate in semenzaio e poi trapiantate in piena terra.
Non so se sono in errore o se cio’ e’ possibile.
Grazie della disponibilita’.
(Paolo)

Ciao Paolo,
Il “giovane pensionato” è una bella immagine che ci doni, ottimistica, grazie!
Il semensaio a letto caldo è un valido strumento che aiuta molto chi coltiva, anche solo per hobby, in quanto velocizza molto i tempi di germinazione, ma più che altro li facilita, specialmente quelle specie a germinazione più difficile.
Per esempio, le cipolle primaverili – estive (consumo fresco) tu le puoi seminare in letto caldo dopo il 15 di agosto, mentre quelle autunno invernine (conservazione) si seminano su letto caldo in marzo-aprile.
Poi trapianterai tutto in pieno campo, ovviamente.
Buon orto!

Commenti
4 Commenti a “Come posso utilizzare il semensaio a letto caldo, per la coltivazione della cipolla?”
  1. Francescopaolo ha detto:

    Ciao,
    grazie per il consiglio e per la risposta veloce, finalmente trovo una ” buonanima ” che mi risponde gentilmente, al contrario di certi altri siti che non si degnano minimamente di rispondere. Forse sperano che la soluzione la trovi da solo. Viva Stefano…..
    (Francescopaolo)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Francescopaolo,
      ti ringrazio tanto, la mia “veloce gentilezza” è frutto di un lavoro fatto non in solitaria bensì di squadra, per questo condivido la tua gratitudine anche con Nara, quando hai bisogno siamo qui!

      Salute e buon orto

      • nara marrucci ha detto:

        Eccomi qua! Scambio di competenze e gioco di squadra, questa è la ‘ricetta’ di InOrto! Ringrazio FrancescoPaolo di seguirci e ringrazio Stefano per la condivisione!

  2. Francescopaolo ha detto:

    Salve,
    dovere, quando si è professionali bisogna segnalarlo, un brava anche a Nara! Conduttrice di dimostrazioni video ad hoc,
    ciao e a presto, che ne ho di domande da fare!
    (FrancescoPaolo)

Lascia un commento