Cosa fare per la mia araucaria malata?

Amo l’orto e il giardino con frutti, uso però solo metodi naturali.

Ho nel mio giardino una pianta di araucaria di 20 anni alta 4 metri il tronco é pieno di resina bianca e i pochi rami rimasti si sono seccati, pero’ in basso, alla base della pianta, si sono formati nuovi rami cosa mi consigliate di fare? Vi ringrazio aspettando vostre notizie..

(Giovanni – Mantova)

Ti confesso che non sono un’esperta di piante tropicali, per cui ho cercato in rete chi poteva aiutarci a risolvere il tuo problema.

La prima risposta utile che sono riuscita ad individuare è su Verdeblog ed è questa: “L’araucaria conifera originaria del Cile: per un corretto sviluppo deve essere collocata in posizione soleggiata e al riparo dai venti freddi invernali. Vuole terreno fertile, ricco di humus, e non tollera soprattutto il ristagno idrico di acqua nel suolo. Nei nostri climi capita frequentemente che ad una certa età la pianta specialmente se posta in terreni freddi e argillosi con prolungati ristagni idrici venga colpita da avversità. Spesso si tratta di funghi che vivono nel terreno, i quali penetrano all’interno della pianta attraverso le radici, risalgono lungo il tronco ed iniziano a far seccare i rami più bassi. Questo potrebbe essere capitato anche alla pianta in oggetto. In tal caso eliminare tutte le porzioni secche, e fare ripetuti trattamenti sull’intera pianta, quindi anche sulle porzioni ancora verdi, con prodotti a base di rame (solfato di rame, poltiglia bordolese, ossicloruro di rame)”.

Non mi fermerei tuttavia a questa risposta e scriverei una mail anche a Lucchetti Piante (l’indirizzo mail è questo: info@luchettipiante.it ). Lucchetti è un vivaio pistoiese specializzato in conifere, che coltiva anche Araucarie. Sottoponi a loro il tuo problema e vedrai che riceverai una risposta mirata e specifica, data da esperti che conoscono bene  la pianta in questione.

Mi raccomando fammi sapere come andrà a finire! Ciao e a presto!

Lascia un commento