Dove l’orto sembra impossibile proviamo con l’orto in cassone

L’orto in cassone si realizza laddove non si ha terra o dove questa è pessima. Quindi quando disponete solo di uno spiazzo cementato o di un terreno pieno di detriti di ogni genere, non disperate: basterà sapersi attrezzare e anche lo spazio più squallido potrà trasformarsi in un orto o giardino!

In genere i cassoni sono costruiti con assi di legno, da trattare poi con delle vernici atossiche per renderli più robusti e meno attaccabili dagli agenti atmosferici.

Non dobbiamo sentirci meno fortunati nel dovere optare per l’orto in cassone, perché ha tutti i vantaggi dell’orto su prode rialzate, ma in genere la sua altezza è ben superiore (45-60 cm) e può contenere molta terra scelta.

Pensate che sollievo per la schiena potere lavorare a questa altezza! Anche il lavoro più ingrato, come diserbare, risulterà una passeggiata. E se volessimo potremo predisporre il bordo come un vera e propria panchina: lavoro e riposo  allo stesso tempo!

I cassoni posso venirci in aiuto anche per realizzare orti su terrazzi, lastrichi solari o tetti piatti, l’importante sarà avere una buona impermeabilizzazione dei solai su cui questi vengono appoggiati. Le dimensioni muteranno a seconda delle vostre esigenze.

Internamente i cassoni verranno riempiti come se fossero degli enormi vasi, quindi prevedendo sul fondo del materiale di drenaggio (lapilli, pomice, ecc.) e poi sopra della buona terra e del concime organico.

Parcheggi, cortili, cavedi, aree dismesse…ogni occasione sarà buona per accogliere un orto!

E se volete avere qualche indicazione  in più su come realizzarli guardate questo video su come costruire gli orti in cassone.

Commenti
12 Commenti a “Dove l’orto sembra impossibile proviamo con l’orto in cassone”
  1. Giovanni ha detto:

    Buonasera,
    trovo molto interessante l’articolo e volevo chiedervi dove potrei trovare i cassoni visti nelle immagini dell’articolo

    • nara marrucci ha detto:

      Ciao Giovanni, tempo fa Giovanna di Reggio Emilia mi fece una domanda simile alla tua, cioè dove trovare i cassoni per l’orto. Leggi il link e se non ti soddisfa scrivimi di nuovo. Saluti!

    • NADIA ha detto:

      Ciao a tutti,
      per la costruzione dei vostri orti in cassone rialzato, potete rivolgervi alla Legnolandia, che ha creato anche una linea di vasche da orticoltura, ha inoltre collaborato anche con associazioni e fondazioni sparse sul territorio italiano e dedite alla creazione degli orti in città.
      (Nadia)

      • Stefano Pissi ha detto:

        Ciao Nadia,
        grazie delle tua segnalazione, la ditta che promuovi sembra seria e professionale!
        Salute e buon orto.

  2. elena ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere dove posso trovare i cassoni per l’orto sono di Asti. Buonissima giornata. Che bello coltivare!

  3. marco ha detto:

    Buon giorno,

    ma i cassono come vanno rivestiti??

    grazie

    (Marco)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Marco

      I cassoni per realizzare l’orto – giardino, come leggi dall’articolo,
      possono essere realizzati con diversi materiali, fra i più eleganti e naturali
      ti posso consigliare il legno, in particolare quello di Larice.
      Prego… e buon orto, nei cassoni!

  4. Emmel Cremonesi ha detto:

    Buongiorno,
    volevo segnalare ORTO-URBANO, un contenitore per la realizzazione di piccoli orti su terrazzi, balconi, ecc.. realizzati tramite prodotti per imballaggi industriali.
    I contenitori sono robusti, realizzati con materiali naturali e trattati per resistere  in esterni. 
    Per maggiori informazioni potete visitare il sito http://www.orto-orbano.com .
    I contenitori ORTO-URBANO sono acquistabili sul sito http://www.okfurniture.eu .
    Spero di essere stata utile.
    Buona coltivazione!
    (Emmel)

  5. Alessandro Sarti ha detto:

    Buongiorno,
    vorrei indicare che nel sito http://www.farmaker.net nella sezione orticoltura (http://www.farmaker.net/Agricoltura-organica) troverete differenti tavoli per orti urbani e coltivazioni verticali.
    Buon lavoro!

Lascia un commento