Orto, i lavori di aprile

Quando mi ritrovo a scrivere i lavori del mese è quasi imbarazzante: in cinque minuti li scrivo tutti. Quando sono nell’orto in cinque minuti ho rincalzato al massimo dieci patate. Strappo le infestanti e domani sono di nuovo lì. Zappetto a destra e a sinistra, ma il grosso sembra ancora da fare. Anche se l’ora, diventata legale, è venuta in mio aiuto, il tempo sembra non bastare mai. Ma è sufficiente fermarsi un attimo, magari sedersi su di un ciglio, annusare la terra smossa e ritorna la calma. Bene ora sono pronta per vedere cosa mi resta ancora da fare…

Rincalziamo le patate e tutte le piante che dopo ripetute annaffiature hanno un avvallamento alla base.

Mettiamo i tutori al pisello rampicante.

Zappiamo la terra intorno alle piante e tra le file per fare arieggiare la terra, ma attenzione alle radici!

– Se abbiamo del compost interriamolo per preparare il letto alle piantine che andremo a seminare da qui ai prossimi mesi.

–  Eliminiamo le infestanti per evitare che facciano soffocare le giovani piante.

– Effettuiamo trattamenti a base di macerato di ortica per stimolare la crescita delle piante e combattere gli afidi.

Semina all’aperto – bietola da costa, carota, crescione, prezzemolo, ravanello, rucola, cavolo cappuccio. Aromatiche: aneto, coriandolo, cumino, borragine.

Semina in semenzaio – basilico, anguria, melone, zucchino, cetriolo, pomodoro, sedano, melanzana e peperone.

Aprile dolce dormire, ma non nell’orto!

foto di Andy-Beal da flickr

Commenti
4 Commenti a “Orto, i lavori di aprile”
  1. teodora ha detto:

    Buongiorno, aiuto sono un po’ confusa. Vorrei piantare le verdure estive, ma non so come regolarmi con la luna. Chiedendo in giro c è chi mi dice di seminare con luna crescente di aprile, chi mi dice con luna calante, cosa faccio? Non so a chi credere. Grazie!

  2. teodora ha detto:

    Scusate, ho dimenticato una domanda:cosa significa semina a dimora? Ancora grazie.

    • nara marrucci ha detto:

      Cara Teodora, seminare a dimora significa seminare direttamente nel luogo dove la pianta crescerà, nell’orto o nel vaso definitivo. Quando invece si semina in semenzaio le giovani piante successivamente verranno trapiantate nel luogo definitivo. Un saluto

Lascia un commento