Il mio albicocco ha le foglie secche: come posso aiutarlo?

Abito a Milano e mi occupo di marketing. Ho una terrazza al 7° piano nella zona Isola dove ho cominciato a coltivare pomodori e zucchine con grande felicità, oltre a lamponi gialli, aromatiche, un pero e un albicocco.

Ho una pianta di albicocche in vaso irrigata regolarmente: a metà agosto l’ho trovata con tutte le foglie secche. L’irrigazione (automatizzata) è continuata e ieri la pianta ha cominciato e produrre nuove gemme. Come mi consiglia di trattarla adesso?

(Dina – Milano)

Cara Dina, il tuo albicocco ha subito (come tutti del resto) il caldo eccessivo di questa estate. L’ipotesi più probabile è che per qualche giorno l’acqua somministrata non sia stata più sufficiente per il caldo che doveva sopportare, uno stress a cui la pianta ha reagito lasciando seccare le foglie, per preservare il resto della pianta. Se adesso sta germogliando significa che sta reagendo e superando la difficoltà, per cui per il momento lascia che si riprenda e poi magari pensa più avanti ad una leggera concimazione del terreno. Un saluto e a presto

Commenti
6 Commenti a “Il mio albicocco ha le foglie secche: come posso aiutarlo?”
  1. Dina ha detto:

    infatti, si sta riprendendo molto bene ! Grazie, è bello sapere che c’è qualcuno!

    • nara marrucci ha detto:

      Benissimo Dina! Scrivi anche se le cose vanno bene, anzi meglio, magari avrai tu qualche consiglio da dare a tutti…Ciao

  2. Rokko ha detto:

    Ciao a tutti,
    ho un albero di albicocco che ha sempre fatto i frutti dolcissimi, quest’anno dopo averli raccolti ho notato che le foglie si stavano seccando.
    Ho messo del concime stallatico sperando in una ripresa ma niente anzi è seccato, mi hanno detto che ha avuto la malattia della monilia e che dovevo tagliarlo innaffiarlo regolarmente e stare ad aspettare se si riprendeva, ma io già vedo che i rami sono tutti secchi e penso di toglierlo e metterne un altro, ma ne posso piantare uno che abbia un bel pò di anni in modo che sviluppa prima o la regola è di piantare sempre gli alberi giovanissimi per attecchire meglio ,
    perché io ho un po’ di anni e se ne pianto uno piccolo penso che non arriverò ad assaggiare un albicocco. Inoltre forse ho sbagliato a mettere un po’ di concime nella terra nel mese di Luglio-Agosto ed è stato per questo che l’albero è morto e per innaffiarlo mi hanno detto che debbo mettere 20 litri di acqua 2 volte alla settimana nel periodo estivo, che trattamento debbo fare. Grazie
    speriamo che si riprenda ma la vedo brutta.
    (Rokko)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Rokko

      Mi sembra di aver già risposto a queste domande….
      meglio piantare piante di pochi anni e non dare stallatico in periodo estivo!!!

      Buon Lavoro

  3. Rokko ha detto:

    Ciao Stefano,
    vorrei spiantare l’albero di pero dal posto in cui si trova e metterlo al posto dell’albicocco morto, in che periodo o mese lo posso fare e che accorgimenti debbo prendere o meglio comprarlo di nuovo piccolo già innestato,
    inoltre ho un cedro di 2 anni in un vaso di cm 60 di diametro, che sinora cresce benissimo fiorisce 2 volte l’anno, mi ha già fatto diversi cedri ed ora ne ha molti piccolini speriamo che crescono pure questi, pensi che dovrei piantarlo in terra (anche per questo in che mese  e che accorgimenti dovrei prendere)o lasciarlo dove è dato che cresce bene. Grazie della risposta
    (Rokko)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Rokko
      Al posto del vecchio albicocco perche non compri una nuova pianta da frutto, invece di spostare il pero che cresce in pace? Questo quello che ti consiglio!
      SI, ti consiglio di lasciare crescere le piante dove si trovano, se specialmente non presentano problemi di sorta o addirittura mi dici che crescono bene e fruttificano.
      Buon lavoro e divertimento allora!

Lascia un commento