Sos orto in balcone: cosa fare contro il gelo

Il gelo non vuole saperne di mollare la presa: sono previsti ancora giorni di freddo polare. Negli orti strapazzati dal gelo si contano le perdite. Un mio amico lamentava ieri i piselli ‘stecchiti’ e tutte le semine non protette che aveva allegramente anticipato e che ora sembrano del tutto compromesse. Io che sono sempre in ritardo, non ho corso questi pericoli, ma non oso pensare quali brutte sorprese mi riserverà il giardino a primavera, quando alcune piante non risponderanno più al richiamo del sole. E’ vero che ho provveduto a coprire con la paglia il piede delle piante più freddolose, per proteggere le radici, e ho messo loro in testa un cappuccio di tessuto non tessuto, per garantire qualche grado in più alla parte aerea, ma non so se sarà sufficiente.

Certo non si può coprire tutto! Quindi incrociamo le dita e speriamo nella clemenza di madre natura!

Ma vediamo quello che è possibile fare sul terrazzo al grido di: ‘salviamo il salvabile’. Proviamo a stilare delle regole da consultare ogni qualvolta dovremo fronteggiare l’emergenza gelo:

1. Se avete olivi, agrumi, bouganville, oleandri fate quello che ho fatto io in giardino, ovvero paglia sul terreno e tessuto non tessuto sulla chioma. Questo materiale si trova in tutti i vivai e costa relativamente poco. Ricordate di fissarlo bene.

2. Se ne avete la possibilità portate le piante più delicate al chiuso, anche in ambienti poco luminosi: se sarà per un breve periodo non succederà loro niente. Androni, pianerottoli, cantine, garage…insomma ovunque ci sia riparo, evitando però di litigare con i vicini.

3. Spostate i vasi nei luoghi meno esposti ai gelidi venti del Nord. Meglio lungo il muro che contro la ringhiera, meglio posizionarli più in basso che in alto. Se avete una zona esposta a Sud usate quella per stiparceli tutti.

4. Se decidete di usare un telo di nylon per coprire il tutto, sappiate che all’interno si può creare una forte umidità e quindi nelle ore più calde sarà opportuno arieggiare.

5. Appoggiate i vasi su del polistirolo o su di un altro materiale che possa isolarli dal pavimento gelato.

6. Interrompete le innaffiature.

7. Evitate con cura che l’acqua ristagni nel sottovaso. Controllate e svuotate al più presto.

8. Rimandate a tempi migliori I lavorI di pulizia e potatura: qualsiasi foglia può proteggere in questo momento e qualsiasi potatura potrebbe essere fatale: un ramo tagliato è più vulnerabile e più esposto al gelo.

foto di Frederique B da flickr

Lascia un commento