Orto, i lavori di novembre

Come consuetudine iniziamo il mese con l’elenco dei piccoli lavori dell’orto. Può sembrare noioso, ma utile. E’ come quando andavamo a scuola che sapevamo già la lezione, ma ripassarla ci aiutava a tenerla a mente e a non dimenticare dettagli importanti.

Ecco allora un piccolo ripasso per l’orto di novembre.

-Preparare il terreno per gli impianti primaverili ma solo se il suolo è ben asciutto.

-Pulire le aiuole dalle colture ultimate, vangare o zappare se necessario e somministrare sostanza organica al terreno.

Imbianchire cardo e porro.

-Legare i cespi di indivia riccia.

-Rincalzare i carciofi. Vi ricordo che la rincalzatura consiste nell’ammucchiare della terra intorno alla pianta, per evitare che le radici possano scoprirsi.

-Controllare in magazzino che le patate, le cipolle e le zucche non presentino muffe o marcescenze ed eventualmente eliminare subito gli ortaggi compromessi.

-Raccogliere le carote prima dell’arrivo delle gelate e conservarle in delle cassette con della sabbia.

-Utilizzare tutti i residui dell’orto e le foglie per fare del compost.

Sovescio o concimazione verde: seminiamo la veccia e un miscuglio di cereali, a primavera le nuove piantagioni potranno trarne grossi vantaggi.

– Se non siete ancora stanchi date un’occhiata a questo interessante agri-lunario e scoprirete che siamo nell’ottava luna, la Luna della nebbia, la Luna dei Fiumi gelati, delle Oche migranti, delle Braccia tese, ecc. Neanche io sapevo che le lune avessero così tanti nomi e tutti affascinanti! Ma insieme ai nomi imparerete anche cosa è meglio fare nei giorni della foglia, nei giorni del frutto, nei giorni della radice e in quelli del fiore.

Adesso basta studiare! Spengiamo il computer e torniamo nell’orto!

foto di afagen da flickr

Lascia un commento