Una corretta annaffiatura

È uno dei momenti fondamentali nella cura dell’orto. L’ideale è ricorrere ad un impianto di irrigazione ma c’è chi non rinuncerebbe mai a svolgere di persona questa pratica di assistenza e nutrimento delle proprie piante.

Conviene annaffiare la sera durante i mesi estivi e la mattina in quelli freddi per evitare ristagni notturni.
Mai bagnare le foglie, può favorire l’insorgere di malattie fungine.

Ricordiamoci che le piante in vaso devono essere annaffiate più spesso di quello a terra, soprattutto se il vaso è piccolo. Al tempo stesso nel caso il tempo sia piovoso evitiamo di bagnare ulteriormente le piante in modo da evitare il marciume radicale.

(foto di MΛЯK da Flickr)

Commenti
1 Commento a “Una corretta annaffiatura”
Trackbacks
Guarda cosa dicono gli altri...
  1. […] per una buona coltivazione: annaffiamo con regolarità, ma evitiamo i ristagni di acqua; le concimazioni, principalmente a base di […]



Lascia un commento