Il contenitore alternativo

Per chi lo vuole fare strano, oppure è un fanatico del riciclo, può adottare, al posto dei tradizionali vasi in plastica o terracotta, latte, barattoli e bidoni.

Il container gardening (e subito fa più tendenza) si presta a tutte le coltivazioni, ma fate attenzione: la dimensione deve essere adatta all’ortaggio prescelto, il metallo tende a scaldarsi al sole e quindi meglio posizionarlo a mezz’ombra, vanno praticati dei fori sul fondo altrimenti addio drenaggio.

Preferite il legno al metallo? Bene, recatevi al mercato ortofrutticolo e approvvigionatevi di tante belle cassette da dipingere o lasciare al grezzo, a seconda dei gusti, foderatele con dei robusti teli di plastica (forati  per garantire il deflusso dell’acqua) e riempitele con della buona terra.
Non ci sarà ortaggio che non sarà felice di abitarvi.

(foto di suzettesuzette da Flickr)

Lascia un commento