Immagine 3Per fortuna che c’è la malva! Praticamente fa bene a tutto ed è conosciuta come ‘rimedio contro ogni male’. E’ ricca di vitamine A, B e C, è antinfiammatoria, rinfrescante ed emolliente. Si usa per fare sciacqui, gargarismi, impacchi e pediluvi. E non è finita qui! La malva si può usare anche per fare delle ottime tisane che, manco a dirlo, sono un vero ‘toccasana’, infatti mia madre quando ero piccola me le rifilava ad ogni ora del giorno e della notte.

Inoltre i germogli, le foglioline, ma anche i fiori freschi (peraltro bellissimi da vedere e i più grandi sono quelli di Malva mauritiana) possono essere usati come ingredienti di gustose insalate primaverili. Le foglie e le cime più tenere dei fusti sono buone anche appena scottate, da consumare con un semplice filo di olio o tritate in frittate, minestre e risotti.

[Per saperne di più]

Stelle e semiLo sapete che in alcuni orti ci sono le fate? Agli Orti Dipintii community garden nati poco tempo fa del centro di Firenze, le fate fabbricano bacchette magiche, le piantano nelle aiuole e, come per incanto, nascono fiori.

Ma ciascuno di noi può per qualche ora trasformarsi in ‘fatina degli orti’, perché gli Orti Dipinti ci hanno svelato il segreto di questa magia!

[Per saperne di più]

Immagine 10Vi piacerebbe avere a portata di mano qualche costa di sedano bella fresca da sgranocchiare? Oppure sempre pronta per arricchire sughetti o insalate? Il sedano (Apium graveolens) si presta bene anche alla coltivazione in vaso, per cui non pensiamoci troppo su e passiamo all’azione!

Quando trapiantare o seminare – Se compriamo le piantine già pronte in vivaio potremo metterle a dimora da fine aprile a giugno, quando le temperature, ormai stabili, non scenderanno sotto i 13°.  Ma se invece vogliamo provare ad ottenere le piantine dal seme potremo provare a seminare in casa o su di un balcone protetto ad aprile, in un vassoio o in dei vasetti.

[Per saperne di più]

Immagine 2Fare l’orto allevando pesci o allevare i pesci facendo l’orto! Ma cosa c’entrano i pesci con l’orto? Effettivamente fino a non molto tempo fa niente o quasi niente, ma con l’acquaponica vivono in simbiosi, ovvero vivono in rapporto strettissimo.

Già da qualche tempo avevo sentito parlare di acquaponica, ma ritenevo l’argomento un po’ troppo sperimentale e lo scetticismo aveva vinto sulla mia curiosità. Effettivamente il principio su cui si basa l’cquaponica un po’ strano lo è, ma vi assicuro che è una tecnica agricola molto efficace, che garantisce ottimi risultati, risparmia risorse e rispetta l’ambiente. Quindi vale proprio la pena di capire insieme di cosa si tratta, perché potrebbe in futuro serbarci molte sorprese!

[Per saperne di più]

Immagine 1La menta è un’aromatica molto duttile in cucina e molto bella nell’orto e nel giardino e già una volta abbiamo parlato di ‘lei’ sulle pagine di InOrto (coltivare la menta). Ne esistono di moltissime varietà: a foglia rotonda o lanceolata, in molte tonalità di verde, ma anche nei toni ramati e rossastri, con i fiori malva, azzurri o bianchi.

Perché ritornarne a parlare della menta proprio adesso? Perché dall’inizio della primavera fino alla fine dell’estate è il periodo più adatto per la sua messa a dimora, sia sul terrazzo, un vaso di 20-30 cm di diametro andrà benissimo per accoglierla, sia in giardino, dove potremmo mettere dalle 3 alle 6 piante al metro quadro a seconda della varietà.

[Per saperne di più]