Erbacce: combatterle o accettarle

Disprezzate dagli ortocoltori e dai luoghi comuni che vogliono il giardino o l’orto inospitali verso le varietà improduttive o ineleganti, le “erbacce” o “erbe maligne” vivono ai margini della società vegetale. La loro ostinata invasività, la loro strenua volontà di sopravvivenza in situazioni difficili da sempre vengono combattute dall’uomo. Eppure sono molto spesso preziose per le loro proprietà curative, importanti per il sistema... [Per saperne di più]

Le erbe spontanee rivalutate in città

Non più erbacce, ma piante colonizzatrici di spazi verdi abbandonati. Tutte quelle piante che fino a poco tempo fa venivano additate col nome dispregiativo di erbacce adesso in città vengono rivalutate e la loro presenza diventa auspicabile e gradita. Visto l’esiguità del verde cittadino è comprensibile: qualsiasi pianta può dare un contributo per mitigare la cementificazione e non scordiamoci che la biodiversità passa anche attraverso... [Per saperne di più]