DOMANDA

Devo far riposare il terreno degli anni prima di rinnovare il ciliegieto?

Buongiorno,
nel mio piccolo frutteto da hobbista, ho una ventina di piante di ciliegio che avranno ormai 25-30 anni e vorrei eliminarle per piantarne di nuove.
Ci sono controindicazioni nel piantare ciliegi nuovi dove ho eliminato dei vecchi ciliegi?
Ho sentito che vi potrebbero essere delle malattie (muffe o altro nel terreno) per cui bisogna lasciarlo riposare qualche anno prima di reimpiantare di nuovo il ciliegiieto.
Quali sono le accortezze che dovrei avere?

Grazie mille per la risposta

(Andrea)

Risposta

Ciao Andrea,

se vedi che i tuoi vecchi ciliegi non possono essere ringiovaniti tramite potature, concimazioni e trattamenti fitosanitari fai bene a pensare di metterne di nuovi, probabilmente la causa di decadimento delle piante è semplicemente il loro invecchiamento.

Se sui vecchi ciliegi non rilevi particolari patologie non ci sono controindicazioni, spesso certi funghi o muffe si presentano semplicemente sulle piante ormai decadenti ma non costituiscono patologie per i nuovi alberi.

Per rinnovare il ciliegeto ti suggeriamo di seguire la seguente procedura:

1 – In estate, conclusa l’ultima produzione dei frutti, procedi pure all’eliminazione di tutte le vecchie piante, compreso anche gli apparati radicali.

2 – Di seguito farei una lavorazione profonda del terreno tipo scasso o aratura e lascerei quindi riposare il terreno fino all’inizio dell’autunno (questo già aiuta a squilibrare l’habitat di funghi e muffe a livello del terreno)

3 – In autunno quindi procederei con una concimazione organica delle buche (letame maturo) e a seguire metterei a dimora le nuove piante.

Salute e buon orto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2021 Bonduelle InOrto