Quando raccogliere i limoni e perché sono poco succosi?

Salve a tutti, vivo a Padova e ho da anni, una bella pianta di limoni che tengo in terrazza (a ovest) e d’inverno rimane fuori coperta da tessuto/non tessuto. Ora la pianta ha ben 30 limoni belli grossi! L’anno scorso con 17 ho fatto 3 vasetti di marmellata.

Volevo porre agli esperti che mi leggono, alcune domande:

– Quand’è il momento di raccogliere i limoni?

– E’ bene tenere sulla pianta i limoni a maturazione mentre stanno crescendo quelli della nuova stagione?

– Serve il solfato?

ed infine:

– il fatto che i limoni siano grossi ma al loro interno poco “succosi” e con tanti semi cosa significa?

Grazie a chi vorrà darmi qualche consiglio!

(Daniela – Padova)

Ciao Daniela, i limoni vanno raccolti all’occorrenza e possono stare molto a lungo sull’albero (anche due mesi), ma se vedi che sono veramente troppi per la grandezza e l’entità della tua pianta, raccogli i vecchi per lasciare maturare i nuovi.

In generale il consiglio è quello di alleggerire la pianta dai frutti in pre-fioritura, lasciando solo il 30% degli stessi sulla pianta.

Serve il solfato? Di ferro, immagino tu voglia dire, che è quello più usato per gli agrumi…serve se vedi che le foglie della pianta iniziano a ingiallire, se l’acqua del tuo rubinetto è molto calcarea e quindi a lungo andare potrebbe rendere anche il terreno troppo calcareo. Ma se vedi che la tua pianta sta bene, che fruttifica alla grande, non penserei a dare nient’altro oltre a quello che già somministri.

Infine se raccogli i tuoi limoni a maturazione completa, ma sono poco succosi, non vorrei sbagliarmi ma potrebbe essere la varietà stessa a essere così. La tua pianta non mi sembra avere problemi di cattiva gestione (scarse annaffiature, mancata concimazione, ecc.) vista la produzione eccellente! Mi informerò ulteriormente da qualche esperto di agrumi e ti farò sapere. A presto!

Commenti
40 Commenti a “Quando raccogliere i limoni e perché sono poco succosi?”
  1. Emanuele ha detto:

    Ciao,
    ho acquistato una bellissima pianta di limoni di Sorrento – in fiore – a Noale – ci sono già 10/13 limoni vorrei sapere quando è il momento giusto x raccoglierli…quando sono molli, duri, mezzi e mezzi.
    Grazie,ciao.
    (Emanuele)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Emanuele,
      bell’acquisto hai fatto, gli agrumi sono piante molto generose e profumate!
      La raccolta dei frutti la devi fare scalarmente, man mano che i limoni diventano completamente gialli, quindi più che il tatto quindi devi allenare la vista; è importante che la pianta sia progressivamente alleggerita di tale carico in quanto le energie e sostanze che destina ai frutti – ormai maturi – verrano allora traslocate per la produzione di nuovi fiori e frutti; tieni conto poi che i frutti stessi possono continuare a maturare anche staccati dalla pianta madre.
      Salute e buoni limoni.

  2. Thomas ha detto:

    Buongiorno,
    mi hanno regalato una pianta di limone, vicino ad un fiore ho trovato circa 10 ragnetti rossi. Li ho tolti con uno stuzzicadenti però essendo piccolissimi non so se li ho tolti tutti. Cosa posso usare come repellente senza far male alla pianta? Per rinvasarla poi mi conviene farlo fra qualche mese ad inizio primavera oppure è meglio farlo subito? Grazie.
    (Thomas)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Thomas,
      immagino di capire che tipo di animaletti abbiano attaccato la tua pianta di limone!
      Hai fatto bene a toglierli manualmente, è il sistema più biologico che esiste; volendo però consigliarti un prodotto specifico – insetticida di origine vegetale – ti suggerisco di provare l’olio di neem – vedi l’articolo che trovi nel link. Riguardo al rinvaso della pianta, il momento migliore è la primavera inoltrata: Maggio.
      Per avere informazioni ulteriori sulla coltivazione degli agrumi leggi pure l’articolo che trovi postato in questo link.
      Salute e buon orto!

  3. Giulia ha detto:

    Buongiorno,
    ho comprato esattamente 2 giorni fa una bellissima pianta di limoni, con giusto 4 frutti attaccati, ma grossi e belli gialli, premetto di non avere nessun genere di competenze nell’ambiente, mi sto affidando appunto a internet, domanda: li devo raccogliere? come li stacco dalla pianta? Ho provato a staccarne uno ma si è strappato un piccolo pezzo di ramo, non credo sia il modo corretto, perciò mi sono immediatamente fermata con gli altri.. Ultima domanda.. che acqua si consiglia di usare per annaffiarla?
    Grazie in anticipo!
    (Giulia)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Giulia,
      benvenuta ad in orto!
      Ottimo acquisto, il limone – consulta pure quest’articolo che trovi nel link – è una pianta affascinante dai fiori profumatissimi e frutti sani da mangiare.
      Ti suggerisco sempre di staccare i frutti dalla pianta utilizzando delle forbici da potatura – giardinaggio cioè – facendo un taglio esattamente alla fine del picciolo che tiene attaccato il frutto al ramo. Inoltre la raccolta dei frutti deve essere fatta sempre alla loro maturazione…lasciandoli sopra stressa la pianta e ne rallenta lo sviluppo.
      Salute e buon orto.

  4. Anny ha detto:

    Buongiorno,
    la scorsa primavera ho comperato una pianta di limoni, la quale aveva già 4 limoni, belli gialli.
    Per tutta l’estate ha continuato a fiorire e a produrre limoni, anche se qualcuno ancora piccolo diventava nero e cadeva.
    Ora ne ha 7 belli grossi ma rimangono sempre verdi! Cosa devo fare? Li raccolgo e aspetto la maturazione in casa, anche se non credo avvenga, oppure copro la pianta con il tessuto non tessuto per ripararlo dal freddo lasciandoli li?
    Perché non diventano gialli come quelli che aveva quando l’ho comperato?  
    Preciso che non ho mai dato nulla tranne che acqua, ho solo cambiato il vaso perché era molto piccolo aggiungendo terra già concimata per agrumi.
    Vi ringrazio per l’aiuto che potete darmi!!
    (Anny)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Anny,
      la pianta dei limoni è molto ricercata in quanto ha proprio la caratteristica di produrre tutto l’anno fiori e frutti, ma, quando la stagione volge all’inverno allora la produzione rallenta fino ad arrestarsi e quei limoni nati per ultimi rimangono incompleti nella loro crescita e maturazione.
      In questo caso allora merita che tu li lasci sulla pianta di modo che, alla ripresa vegetativa, il ciclo si completi da potergli raccogliere belli grossi e maturi.
      Per evitare danni da gelo sulla pianta ti suggerisco di riparare la chioma con il tessuto non tessuto e ridurre al minimo – quasi a zero – le irrigazioni.
      Quando ritorna poi la stagione calda allora potrai ridare acqua e magari anche concime specifico per agrumi.
      Per avere informazioni su come coltivare gli agrumi, leggi pure l’articolo che trovi nel link!
      Salute e buon orto.

  5. Marco ha detto:

    Salve,
    ho comprato un bel limone ho l’ho invasato.
    Non è molto grande ma ci sono sui rami già numerosi microlimoni…secondo me sono troppi!!!
    Su alcuni rametti ce ne sono tipo 10! Che faccio? Lascio tutto così o ne sacrifico alcuni per concentrare le sue energie? Se si quante vittime dovrò fare?
    Grazie mille!

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Marco,
      il tuo limone ti ringrazia a dovere per il rinvaso che gli hai fatto!
      La produzione di tanti frutti è una cosa normale ma non scontata e vedrai che sarà la pianta stessa ad abbandonare tutti i limoni che non riuscirà a portare a fine maturazione….ti suggerisco di non staccare i frutti quindi.
      Salute e buon orto.

  6. Maximiliano ha detto:

    Salve,
    ho una pianta di limoni in vaso di 3 o 4 anni ed è piena di limoni.
    Vorrei sapere come vanno staccati i limoni dal ramo, ho letto che va tagliato con una forbice da potatura il picciolo (così si chiama?) dove è appeso il limone, ma il picciolo devo eliminarlo completamente tagliandolo a filo del ramo?
    Grazie.
    (Maximiliano)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Maximiliano,
      che buoni sono gli agrumi coltivati da noi stessi!
      Per la raccolta ti suggerisco di potare a filo ramo raccogliendo il limone con il picciolo attaccato al frutto quindi.
      Salute e buon orto.

  7. Fabienne ha detto:

    Buonasera,
    mesi fa ho comprato una pianta di limoni.
    Dove ci sono 3 nuovi e uno di colore giallo che stava gia sulla pianta, volevo sapere come faccio a sapere se è il momento di toglierlo o meno.
    Grazie!
    (Fabienne)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Fabienne,
      fai bene osservazione al fatto che, quando i frutti del limone sono gialli – cioè maturi – merita sempre potarli dalla pianta che riprenderà a crescere più vigorosa.
      I frutti verdi puoi lasciarli sopra.
      Salute e buon orto.

  8. Margherita Camporese ha detto:

    Salve,
    ho una pianta di limoni da circa 3 anni, fino a marzo 2018 era su una terrazza esposta ad est, ma non stava benissimo.
    L’anno scorso abbiamo traslocato ed ora è esposta a sud in una terrazza piuttosto riparata.
    A settembre scorso abbiamo potato la pianta che quest’anno, per la prima volta, ha fatto moltissimi fiori e ora ha i frutti, anche se ancora piccoli.
    La mia domanda è: continua a produrre rami senza fiori, ma che vanno a fare ombra ai frutti. Posso tagliare questi rametti o è sconsigliato? Grazie.
    (Margherita)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Margherita,
      mi sembra che il tuo agrume si stia sviluppando alla grande, bene!
      Ti suggerisco di far sviluppare la vegetazione in questa stagione il più possibile, togliendo solo alcuni rametti verdi che veramente vedi che fanno ombra alla vegetazione in fiore o frutto, cerca di diradare la chioma verde in maniera omogenea e verrà un buon lavoro.
      Salute e buon orto.

  9. Rosanna Busto ha detto:

    Buongiorno,
    ho 2 alberi di limoni nel mio giardino (avranno 3/4 anni) producono tantissimi fiori poi alcuni cadono e altri si trasformano in limoni che però restano verdi. Cosa sbaglio?
    (Rosanna)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Rosanna,
      sembra che alle tue piante mancano le condizioni necessarie per la maturazione finale dei frutti. Se ho capito bene crescono fino alla dimensione finale ma poi non virano il colore della scorza da verde a giallo…limone…giusto?
      Pare che manchi la giusta insolazione, nel caso potresti dargli più luce magari potanto le piante che crescendo vicine e che gli fanno concorrenza…vado ad intuito considerato che non conosco la situazione reale del luogo.
      Oppure le tue piante di limone sono di una varietà che non diventano mai gialli…Il fenomeno di mancato ingiallimento è su tutti o solo su alcuni frutti?
      Scusa le domande ma mi aiutano a capire per risponderti al meglio, facci sapere!
      Salute e buon orto.

  10. Salvatore ha detto:

    Buongiorno,
    vivo in Sicilia, circa 45 giorni fa ho comprato una piccola pianta di limone del tipo Lunario che ho posto in un vaso di circa 50 cm di diametro, la pianta, nella parte superiore ha diversi fiori ora diventati piccoli futuri limoni.
    La cosa sorprendente, almeno per me, che adesso sono spuntati altri boccioli, probabilmente dovuto all’alternanza della pioggia e del sole.
    Come concime sto usando lo stallatico secco lavorato. La mia domanda è: quando tempo occorre per la maturazione di questi piccoli limoni?

    Cordialmente,
    (Salvatore, Sicilia)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Infatti la bellezza delle piante di limone è proprio quello stupore che hai avuto…la conpresenza di fiori e frutti insieme. Ottimo lo stallatico maturo infatti come stai utilizzando.
      La maturazione dei limoni adesso, che è autunno, certamente rallenta ma, riprenderà nella nuova stagione primaverile. Basta solo attendere pazientemente e con fiducia.
      Salute e buon orto.

  11. Federica Delugan ha detto:

    Ciao,
    Ho una pianta di limoni, adesso ne sto raccogliendo i frutti.
    La pianta però, in questo periodo invernale, si trova all’interno di un wintergarden, continua a perdere le foglie e alcone sono un po’gialline, come mai? Forse ho dato troppa acqua…?
    Cosa posso fare?
    Grazie
    (Federica)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Federica,
      Quando le piante di agrumi vengono riposte dentro la serra, cambiano tanto per loro le condizioni ambientali, rispetto a quando erano alla piena aria…inoltre, nel frattempo, è cambiata anche la stagione e rispetto all’estate passata c’è meno luce e temperatura…per questo le piante, esseri viventi anche se vegetali, reagiscono facendo ingiallire e cadere le loro foglie, proprio come sta accadendo ai tuoi limoni, quindi è una reazione di normale adattamento, vedrai che le fogàlie torneranno a riformarsi nuove in primavera. Comunque riduci al minimo le irrigazioni che in inverno le piante bevono certamente molto meno.
      Salute e buon orto.

  12. SALVATORE ha detto:

    Buongiorno,
    vivo in Sicilia e due mesi fa ho comprato un alberello di limoni lunario che fino ad oggi ha fatto molti fiori e sono nati diversi frutti di limone, almeno una ventina.
    La mia domanda è la seguente: si parla tanto di annaffiare la piante di limone con acqua piovana e non del rubinetto che è molto calcarea e potrebbe danneggiare la piante. Considerato che in Sicilia nel periodo estivo non piove quasi mai sarò costretto ad utilizzare l’acqua del rubinetto. Esiste qualche antidoto contro l’acqua del rubinetto per non danneggiare la pianta?
    Grazie.

    (Salvatore, Sicilia)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Se riesci ad utilizzare l’acqua piovana è la soluzione ideale rispetto a quella del rubinetto in quanto priva di cloro. Riguardo la reazione chimica, più o meno acida, puoi semplicemente compensarla inserendo nel vaso di coltura del limone materiali adatti quali terriccio per agrumi, lapillo vulcanico, i quali danno a tutto il substrato di coltura, una reazione acida appunto. Per eliminare parzialmente il calcare potresti utilizzare dei filtri che addolciscono l’acqua a monte del rubinetto.
      Salute e buon orto.

  13. Salvatore ha detto:

    Buonasera.
    Intanto devo ringraziare Stefano Pissi per le risposte esaustive per i miei precedenti commenti.

    Io abito in città in un condominio con un bel balcone ampio e spazioso (24 metri lineari a L),di fronte alla mia abitazione non ci sono edifici vicini.

    Ho da fare una domanda alquanto banale ma la faccio ugualmente. Ho un alberello di limone lunario con tanti fiori, due piante di gelsomino, due all’alberelli di tuia ecc…Nelle belle giornate i fiori del limone attirano dai due e tre api. Come fanno queste a sentire l’odore dei fiori del limone considerato che non mi trovo in aperta campagna?
    Buona serata,
    (Salvatore)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Che dire, GRAZIE…anche te sei molto esaustivo nei tuoi complimenti!
      Le Api sono insetti indispensabili per la sopravvivenza della vita sulla Terra e quindi mai banalità quando si scrive o parla di loro.

      Tieni conto che le api vengono attratte non dall’odore dei fiori quanto dalla loro forma e colorazione… è il Giallo che le attrae verso la fonte di nettare. Il fatto che tu abiti in città sarà ancora più facile per loro concentrarsi sui pochi agrumi che ci saranno nei balconi, inoltre loro si muovono alla ricerca del cibo in un raggio di 3km dall’alverare.
      Salute e buon orto.

  14. SALVATORE ha detto:

    Buongiorno Stefano,
    Precedentemente ho posto il problema dell’irrigazione della pianta di limone (lunario) coltivata in vaso e che l’acqua del rubinetto non s’addice alla vita della pianta ma bensì si preferisce dare l’acqua piovana.
    Allora mi sono posto la domanda, considerato sempre che abito in Sicilia dove d’estate le piogge si fanno desiderare, se è buona cosa utilizzare l’acqua distillata ai fini dell’irrigazione mantenendo sempre il terreno con un buon concime. Ti ringrazio anticipatamente.
    (Salvatore)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Si mi ricordo. Sinceramente non ho esperienze di piante irrigate con acqua distillata, ovvero senza alcun minerale disciolto in essa e molto utili al metabolismo del tuo agrume.
      Non mi sembra la soluzione migliore, piuttosto perché non fai installare un semplice decalcificatore a monte del rubinetto che usi per irrigare?
      Non ricordo se ti avevo già dato questo consiglio ma, mi sembra una soluzione adattta a te.
      Salute e buon orto.

  15. Salvatore ha detto:

    Gentile Stefano,
    come scritto qualche mese addietro nel mese di settembre u.s. ho comprato un albero di limoni lunario. l’albero al momento dell’acquisto presentava molti fiori che a poco poco si sono trasformati in piccoli frutti. L’albero ha continuato a fiorire, quindi tutto OK. Adesso mi sto accorgendo che alcune foglie cominciano ad ingiallire e questo mi sorprende molto poiché quest’anno qui a Catania la temperatura non è stata tanto rigida durante le ore notturne e di giorno, fino adesso, c’è stato tanto sole tanto che la temperatura si è mantenute sui 16°. Perché alcune foglie si stanno ingiallendo? E’ dovuto forse al cambiamento del clima stagionale o forse è dovuto a qualche malattia? Mentre i frutti sono tutti lì e piano piano stanno aumentando di dimensione.

    Saluti e grazie,
    (Salvatore, Catania)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Da come descrivi il tutto sembra che la pianta stia bene. Se qualche foglia ingiallisce è un fatto normale, naturale ricambio delle foglie che avviene anche nelle specie sempreverdi come gli agrumi.
      Se invece il fenomeno aumenta allora bisogna valutare insieme eventuali stati di stress che la pianta sta subendo…troppa acqua, troppa siccità…ecc ecc.
      Osserva bene e facci capire come possiamo aiutarti.
      Salute e buon orto.

  16. Salvatore ha detto:

    Gentile Stefano,
    per quanto riguarda l’ingiallimento delle foglie, addotte nel precedente commento, vorrei chiederti se è possibile che sia dovuto ad uno shock termico tra il giorno e la notte?
    Grazie.
    (Salvatore)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Certamente l’ingiallimento e caduta delle foglie di una pianta sempre verde come il limone è sintomo di stress, quasi sempre cambio di atmosfera, da più a meno ricambio d’aria e anche di certo per sbalzi termici fra giorno e notte.
      Salute e buon orto.

  17. Salvatore ha detto:

    Caro Stefano,
    faccio seguito ai miei commenti precedenti relativo alla mia pianta di limone, lunario, coltivata in vaso, che, piano piano, sta perdendo di vigore.
    Le foglie stanno ingiallendo e qualcuna si accartoccia diventato secca. Eppure non gli è mancata l’acqua ad intervalli di 10-15 giorni.
    Faccio presente che qui in Sicilia è da due mesi e più che non piove e quindi ho dovuto utilizzare l’acqua del rubinetto. Tra l’altro qui la temperatura, rispetto alle medie stagionali, si è mantenuta “alta”.
    Da 20 giorni ho provveduto a concimarla con lo stallatico comprato in sacchetto. Non sta facendo più fiori e i peduncoli usciti fuori mesi orsono sono rimasti piccoli e sono di colore marrone. Forse si è ammalata? Saluti
    (Salvatore)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Salvatore,
      Da come descrivi la pianta, sembra che sia stressata ma non malata. Comunque l’inverno per gli agrumi è sempre un periodo più difficile rispetto alla primavera estate. Forse hai ricoverato il vaso in un luogo con poca circolazione d’aria, certe volte è quella la causa di stress.
      Aspetterei la nuova stagione vegetetativa per concimarla e anche l’acqua la darei solo quando la terra nel vaso è asciutta completamente. Aspetta la nuova stagione per vederla rivegetare al massimo.
      Salute e buon orto.

  18. ROBERTO ha detto:

    Ciao, è bene lasciare cadere i primi frutti, per la nuova fioritura?
    Grazie,
    (Roberto)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Roberto,
      la pratica migliore non è far cadere i frutti nuovi, bensì togliere i limoni appena maturi in quanto la pianta si alleggerisce del carico di frutti ormai pronti e quella potatura fatta stimola certo nuovi germogli e anche nuovi fiori pure.
      Spero di aver risposto a quello che mi chiedevi, altrimenti riscrivici pure.
      Salute e buon orto.

  19. matteo ha detto:

    Buongiorno,

    ho acquistato da qualche giorno una pianta di limoni.

    Mi è stata consegnata con tantissimi fiori e 1 limone già giallo quindi penso maturo.

    Ho letto che bisognerebbe toglierlo per non stressare la pianta ma è molto duro.

    Continuerà la maturazione una volta staccato o aspetto ancora un po?

    Grazie mille
    (Matteo)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Matteo,
      sempre un bel regalo le piante…se agrume poi!
      Direi che, il frutto, anche se ancora duro al tatto ma di un bel giallo alla vista, puoi considerare il limone già staccabile dalla pianta madre, poi potrà maturare in autonomia in casa.
      Salute e buon orto.

  20. Sabrina ha detto:

    Buongiorno,
    ho lasciato i limoni già maturi sulla pianta è sono diventati da giallo a verde…perché…sono cmq buoni e maturi….ripeto erano gialli prima,
    grazie.
    (Sabrina)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Sabrina,
      sembra quasi impossibile codesto miracolo inverso di maturazione contraria!
      Ma ho capito che in natura non ci dobbiamo stupire mai, anzi, imparare sempre, per questo mi metto a studiare il tuo caso dei limoni giallo-verdi.
      Intanto ti chiedo una mano in questo senso, faresti delle foto a dei limoni adesso e fra qualche giorno, se vedi che cambiano colore, da giallo a verde?
      Spedisci le foto a info@inorto.org
      Salute e buon orto.

Lascia un commento