Parte da Milano la rete dell’Orto diffuso

Immaginiamoci Milano vista dall’alto e aguzziamo lo sguardo in cerca di tutti gli spazi dedicati agli orti: davanzali con piantine di aromatiche, bellissimi terrazzi che ospitano frutti e ortaggi, spazi abbandonati trasformati in orti condivisi ed infine periferici orti urbani. Una gigantesca ragnatela verde che dal centro si allarga verso l’esterno, creando una meravigliosa rete produttiva. E’ il verde dell’orto che si sta propagando in tutte le città  e  sempre più numerosi stanno diventando gli ortisti metropolitani.

Per descrivere i contorni di questo fenomeno e per capirne la vera entità è nato a Milano l’Orto Diffuso (in un post precedente avevamo parlato degli orti condivisi romani), che si propone di fare una mappatura completa di tutti gli orti urbani. E’, per dirla con le parole dei loro ideatori, “un network…una comunità virtuale, ma anche fisica che si articola attraverso tutte le persone che utilizzano questi spazi per ripensare la città”.

Potete andare sul sito di Orto diffuso ed inserire, nelle mappature esistenti, i nuovi spazi verdi di cui siete a conoscenza ed informarvi sugli incontri che vengono organizzati dalla “Rete degli orti milanesi/Libere rape metropolitane” all’ex chiesetta del Parco Trotter a Milano, momenti di aggregazione dedicati alla soluzione dei problemi comuni, ma anche a piccole lezioni di orticoltura e di giardinaggio pratico.

Se volete entrare a fare parte di questa rete verde il sito è www.ortodiffuso.noblogs.org

Lascia un commento