Orto, come attirare gli insetti utili

Nessun insetto è inutile o terribile e, per quanto a noi sembri impossibile, tutti hanno motivo di esistere. Quindi non  insetti buoni o cattivi, ma solo quelli amici o nemici delle nostre amate piante. Tanto odiamo acari, afidi e oziorrinco, tanto amiamo api, farfalle e coccinelle, benvenute nell’orto perché aiutano l’impollinazione e promuovono la biodiversità anche su un piccolo orto/balcone. Dobbiamo combattere i ‘poco graditi’ con metodi naturali, per poi potere attirare gli altri con piccoli stratagemmi, ma soprattutto offrendo loro un orto ricco di colori e di polline.

Alcuni insetti sono per noi  dei piccoli complici, preziosi e capaci di combattere parassiti e insetti dannosi. Per esempio le larve di coccinella e di libellula sono utilissime contro gli afidi e alcune api ci liberano dalle cocciniglie perforando il loro strato protettivo e cibandosene.

Per invogliarli a venire ad abitare nel nostro orto, oltre a limitare l’uso dei pesticidi (ricordate che ciò che danneggia gli insetti nemici danneggia anche quelli utili), basta piantare in mezzo alle nostre verdure alcune piante ricche di polline.  Sappiate che le farfalle amano volteggiare tra i fiori della Buddleja davidii, altrimenti detta anche ‘albero delle farfalle’, del mughetto (Convallaria majalis), ma anche dell’Echinacea, oppure tra quelli della violaciocca (Matthiola incana). Le api invece apprezzano maggiormente le salvie o le margherite.

Quanto a colore le api sono attratte dal blù e dal giallo, mentre le farfalle prediligono il bianco. Sono colori fuori moda? Non facciamoglielo sapere…

foto di Giorgio da flickr

Lascia un commento