Perché coltivare il mirabolano, rustico, adattabile e dai frutti dolci e succosi

Se dico la parola susino, nella mia mente riaffiora l’immagine di un albero di media grandezza, carico di tantissimi piccoli frutti gialli o rossi, dolci e succosi. Sotto a quella chioma ci facevamo delle scorpacciate incredibili, seguite dall’inevitabile mal di pancia, derivato dall’abuso. DOVE COLTIVARE IL MIRABOLANO Il susino del mio immaginario altro non è che il Prunus cerasifera o mirabolano che dir si voglia. Una pianta rustica e resistente ai parassiti, che si adatta... [Per saperne di più]

Che fortuna l’orto ai tempi del Coronavirus. Ma che difficoltà!

Fare l’orto ai tempi del Coronavirus non è facile! Tanto per iniziare dobbiamo sperare di non averlo lontano dalla propria abitazione, perché altrimenti non ci è neppure concesso raggiungerlo. Almeno in alcune regioni…è di ieri mattina la notizia che la Regione Toscana ora dà la possibilità agli agricoltori amatoriali di raggiungere, nel proprio comune ma anche fuori, il proprio orto, non più di una volta al giorno e massimo a due persone dello stesso nucleo familiare.... [Per saperne di più]

Micorrize nell’orto, funghi preziosi per l’attecchimento e lo sviluppo delle piante

Sia mai che InOrto lasci indietro qualche tecnica agronomica che possa aiutare il nostro orto! Tuttavia riconosco di avere aspettato molto per parlare di micorrize, funghi utilissimi alla salute delle nostre piante, siano esse da orto che da giardino. Per darvi informazioni chiare e esatte, userò l’articolo scritto dal mio amico Antonio Di Giovanni, agronomo espertissimo in fatto di funghi, sul libro “Getta un seme”, di cui vi avevo parlato tempo fa, che potete scaricare... [Per saperne di più]

Va tutto bene nel mio orto sul balcone?

Buongiorno a tutti! Io con mio figlio Patrick di 10 anni abbiamo deciso di creare un piccolo orto sul nostro balcone..... Qualcosa sta nascendo... Ho visto spuntare dei funghi e li ho tolti come letto da voi.... Come sta procedendo secondo voi? Consigli? 🌈🌈🌈Federica 🌈🌈🌈 Ciao Federica, mi sembra che tu e Patrick abbiate trovato un bel modo per impiegare il vostro tempo. Mi sembra peraltro che stiano spuntando germogli... [Per saperne di più]

La Raccontadina, un libro per coltivare e comprendere la terra e suoi segni

Mai come in questo momento chi ha un fazzoletto di terra è fortunato! Non tanto perché può ricavarvi qualcosa da mangiare, che pure è molto, ma perché può trarne grande conforto. Stare in mezzo alle piante, godere di qualche raggio di sole, occuparsi del giardino, raccogliere qualche fiore, coltivare il proprio cibo è un privilegio enorme sempre. Oggi lo è ancora di più. L’altra attività che ci è di grande aiuto in tempi di Coronavirus è la lettura. Costretti a... [Per saperne di più]

Una rete e una casa comune per custodire e difendere i semi e la biodiversità

L’Italia è piena di associazioni, gruppi, singole persone a cui sta a cuore la terra, i suoi frutti e un certo tipo di agricoltura, rispettosa dell’uomo, dell’ambiente e della cultura che da questa scaturisce. Tante volte mi sono chiesta perché tutte queste voci sparse non si unissero in un coro unico per meglio fare sentire le proprie parole. Mi struggevo perché non vedevo qualcuno e qualcosa che potesse raggrupparne le finalità, per aver più peso e trasmetterne con... [Per saperne di più]

Un racconto per conoscere gli aspetti botanici e colturali dell’olivo

Pianta di Olivo Salve Ortisti, una confidenza. Se dovessi scegliere una pianta per amico, questo sarebbe l’olivo, praticamente un fratello. Fu Sergio, il mio babbo, che, decenni fa, senza saperlo, me lo presentò, giusto a partire dal tronco. Accadeva che, a fine estate, mio padre arrivava su un trattore carico di legna mista. Io lo aspettavo a festa per aiutarlo a prepararci per l’inverno, segando, con sua paziente insegna, quercia, carpine e leccio. Fra questi pezzi di... [Per saperne di più]

Dove trovare e perché coltivare patate in varietà antiche, rare e moderne

Foto Paysage à Manger La patata è stato l’ultimo ortaggio che mia madre ha smesso di coltivare quando l’età gli ha impedito di frequentare l’orto. Quando le sue gambe hanno smesso di obbedirgli, ha chiesto ad alcuni amici confinanti, di vangare per lei alcune prode e di seminarvi delle patate. Non tante, poche, quelle che bastavano a garantire patate tutto l’anno a lei e alle sue figlie. “Perché – diceva – patate buone come quassù non le troviamo da... [Per saperne di più]

Seminiamo il tenero e croccante sedano da febbraio a giugno

Tra le semine del mese di febbraio possiamo inserire anche il sedano (Apium graveolens var. dulce) se abitiamo in zone temperate. Il sedano soffre il freddo intenso e la temperatura ottimale per la sua coltivazione va dai 18 ai 20°, mentre sopra i 25° rallenta lo sviluppo. SEMINA E TRAPIANTO Questo non significa che il sedano non resista a temperature inferiori ai 18°, è che magari si dovrà adattare un poco. Il periodo per la sua semina è molto ampio: si può seminare già... [Per saperne di più]

La vangatura manuale del terreno…come, quando, dove e perché

Salve Ortisti! Sono Stefano….il Pissi il vostro AgronomOrtista. Nei giorni scorsi mi sono messo a vangare un pezzo di terra incolta da anni e nel mezzo dell’operazione mi è sorto un dubbio, ma vangare a cosa serve? E’ davvero necessario sconvolgere la terra così tanto? E la fatica che si dura poi….?  Per questi motivi ho deciso di farmi chiarezza scrivendo due righe a riguardo, le condivido con voi, sperando vi siano di conforto mentre lavorate. Vangare il terreno... [Per saperne di più]