Come funziona la compostiera, apparato digerente dell’orto

come fare una compostieraLa compostiera è l’apparato digerente di ogni orto che si rispetti. E così è stata concepita quella in funzione nel mio giardino. Usando vecchi pallet e assi di legno, abbiamo costruito una serie di contenitori, dove i residui vegetali dell’orto e del giardino, gli sfalci e gli avanzi di cucina vengono buttati, mescolati, ossigenati e spostati per ritornare alla terra sotto forma di utile compost.

E’ stato Stefano, amico e prezioso alleato nella cura del mio giardino, l’ideatore di questo sistema a vasche semi-comunicanti. Nella vasca in alto, aperta e facilmente raggiungibile con la carriola, vengono gettati tutti gli sfalci delle potature del giardino. Lì avviene il primo stoccaggio degli scarti vegetali, che una volta appassiti e compressi scendono nella seconda vasca, posta in basso, anch’essa scoperta. Parte di questi residui finiscono nella terza vasca, quella degli scarti della cucina, che necessitano di materiale verde o semi-legnoso per decomporsi al meglio.

 

Terza vasca, quella degli scarti della cucinaquali scarti mettere in compostiera

E’ in questa terza vasca che finisce tutto l’umido che produciamo in famiglia, fatta eccezione per gli scarti di carne e pesce che smaltiamo con il ritiro ‘porta a porta’ comunale. Il pane e il formaggio fortunatamente non producono avanzo, perché la mia cucina prevede l’impiego e il riciclo di qualsiasi eccedenza. Usiamo per gli avanzi un vecchio secchiello di alluminio, più questi saranno tritati e prima si decomporranno, soprattutto i gusci dell’uovo che calcarei come sono, faticano sempre a deteriorarsi.

cosa mettere nel compostLa terza vasca è anche quella che richiede maggiore attenzione: gli scarti della cucina devono decomporsi lentamente, senza compattarsi troppo con il rischio di creare muffe. E’ per questo che ogni tanto dobbiamo ricordarci di aggiungere i residui del giardino e arieggiarne il contenuto, girandolo sotto sopra o pure semplicemente praticando dei buchi con un bastone e smuovendo le parti troppo dure.

La mia compostiera è quasi sembra in ombra e questo mi risparmia dal dovere aggiungere dell’acqua nel caso il materiale asciugasse troppo. E’ una questione di equilibrio. E una volta imparato quello migliore per il nostro metodo di compostaggio, diventerà semplice e rapido gestirlo.

 

Quarta e ultima vasca, quella dell’affinamento del compostcome costruire una compostiera

La cenere di legna è un altro ingrediente molto importante, se abbiamo camini o stufe a legna approfittiamone. La sua presenza aggiunge potassio, fosforo e magnesio, Ma anche in questo caso non dovrà essere troppa né troppo poca. Se eccediamo il nostro compost prenderà l’aspetto di una polvere grigiastra.

Ma l’apparato digerente dell’orto si conclude con la quarta e ultima vasca. E’ qui che avviene ‘l’affinatura’ degli scarti. In pratica quando vedo che una parte dei residui delle vasche precedenti stanno assumendo un aspetto ‘semi-terroso’ li giro nell’ultimo contenitore, dove avverrà l’ultimo step della decomposizione prima della setacciatura.

 

come costruire un setaccio per compostSetaccio per compost

Mi sono costruita un setaccio molto rudimentale, con quattro piccole assi di legno e una rete metallica a maglie di un centimetro circa. Il setaccio è l’ultimo esame che il compost deve superare prima di andare a nutrire fiori e ortaggi. La setacciatura impedisce il passaggio dei residui più grossi, che ritornano in compostiera insieme a qualche lombrico di troppo che continuerà a fare il proprio lavoro di masticatore di terra.

Lo scorso anno Stefano non era troppo soddisfatto del compost ottenuto, ma quest’anno ho superato l’esame. Complice una maggiore attenzione nel miscelare i vari ‘ingredienti’ e l’aiuto silenzioso e determinante dei lombrichi diventati più numerosi e collaborativi :))

A pensarci bene la compostiera sembra una costruzione in legno per ragazzi che vogliono giocare al piccolo chimico: togli di qui, aggiungi di là, mischia, sposta, arieggia. Solo alla fine scopriremo se saremo stati bravi e se avremo del buon compost e del terreno fertile.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Cosa evitare di mettere in compostiera

Come costruire una compostiera da balcone

Qualche informazione sul compost nell’orto bioattivo

Lascia un commento