Come mai i miei frutti nani in vaso lasciano cadere i fiori e alcuni frutti?

Ciao,
vivo a Chiavari, in provincia di Genova, e ho una passione per gli alberi da frutta.
Non avendo terreno uso il terrazzo e così ho acquistato quelli nani.
Ho un albicocco nano sul terrazzo da marzo 2016, l’anno scorso ha fatto solo foglie, quest’anno è fiorito ma i fiori sono caduti dopo 15gg circa. Ora ha tante foglie, come mai non fa frutti?
Da aprile ho anche un pesco nano, che ha fiorito.
I fiori sono diventati pesche che crescevano bene ma da una settimana circa alcune sembrano rinsecchire, un paio sono cadute. Avrei bisogno di un consiglio per entrambi gli alberi, grazie,
(Giulia – Chiavari)

Ciao Giulia,
i fenomeni che ci descrivi si chiamano tecnicamente, cascola dei fiori, nel caso dell’albicocco, e cascola dei frutti, nel caso del pesco.
Le cause, per entrambi i frutti, possono essere molteplici: Patologiche – attacco di qualche fungo per esempio – oppure nutrizionali – mancanza di qualche microelemento nel terreno che sfavorisce l’allegagione dei frutti a partire dal fiore, che comunque deve essere impollinato, oppure la cascola dei fiori potrebbe essere dovute anche a una causa fisiologica naturale, per spiegarmi meglio ti dico che è normale che le prime fioriture cadono in quanto la pianta non è ancora in grado di sostenere il carico di frutti.
Secondo me l’albicocco fa cadere i frutti per una mancata impollinazione – alcune varietà d’albicocco infatti hanno fiori non autofertili e per questo necessitano di un altra pianta di albicocco con funzione impollinatore, per sapere questo devi conoscere la varietà di albicocco che hai in vaso per capire se tale pianta basta a se stessa oppure no.
Per quanto riguarda la cascola di alcune pesche direi che il fatto è fisiologico-naturale, specialmente se la pianta ne produce tante all’inizio. In entrambi casi, visto che coltivi in vaso, stai bene attenta a non far mancare loro il necessario concime – anche con i microelementi per la fioritura e fruttificazione – come anche l’acqua.
Tienici aggiornati.
Salute e buon orto.

Lascia un commento