Come mai il mio mandorlo ha della “gomma” e una patina nera sul fusto?

Salve,
abito in un paesino a 900 mt di altezza e sono pensionata.
Ho un vecchio mandorlo al quale tengo molto ma che purtroppo è malato.
Ha il tronco annerito e c’è anche parecchia gomma.
Fiorisce regolarmente ma poi dopo un paio di mesi inizia a perdere le foglie e le mandorle.
Mi potete consigliare che posso fare per tentare di salvarlo?
Grazie.
(Elena)

Buongiorno Elena,
il tuo vecchio mandorlo ha diverse patologie fungine che lo stanno stressando; la prima si chiama Gommosi ed è quella che provoca proprio quella gomma che tu descrivi, l’altra patologia invece si chiama “Fumaggine” e altro non è che un fungo che annerisce foglie, rami e tronco della pianta. Il mandorlo, nell stagione fine invernale riesce a fiorire ma poi in primavera anche con l’aumentare dell’intensità delle patologie, reagisce perdendo le foglie. In questa stagione puoi trattare la pianta con della poltiglia bordolese – consulta pure il video nel link – che è un toccasana per le patologie fungine, stando bene attenta a irrorare bene anche il fusto e i rami della pianta. Ti suggerisco di fare diversi trattamenti – due al mese almeno – fino a quando non vedi sparire il nero dalla pianta. Per la gommosi invece dovrai agire con delle potature – in pieno inverno però – eliminando le parti secche e trattando poi sempre con la poltiglia bordolese dopo.
Forza Elena che riusirai di certo a salvare la tua amata pianta!
Salute e buon orto.

Lascia un commento