Il labirintorto, l’orto con vista di Villa Bardini

foto di Giovanni Breschi

foto di Giovanni Breschi

Villa Bardini è uno dei luoghi da visitare quando si va a Firenze, sia per i suoi Musei che per il suo giardino, incantevole e panoramicissimo. E’ uno dei ‘rifugi’ in cui vado spesso a rilassarmi quando i ritmi diventano troppo incalzanti.
Con l’arrivo dell’estate mi inerpicai nuovamente su Costa San Giorgio, la bella strada in salita dove si trova l’entrata di Villa Bardini, e come sempre mi addentrai nel verde del suo giardino che con mia grande sorpresa si era arricchito di un bellissimo orto.

Ne rimasi incantata. Gli ortaggi, in questo ‘Labirintorto’ (così si chiama a causa della sua forma labirintica), circondati da tanta arte, storia e bellezza, crescevano floridi e vigorosi, e la vista di cui godevano era mozzafiato. Sfiderei chiunque a stare male in un contesto simile! Non vi nego che per un momento avrei voluto trasformarmi in uno uno di quei fortunati cavoli.

Mi sono poi informata sul perché della nascita di quest’orto: la Fondazione Bardini, che gestisce tutti i beni della Villa, lo ha creato soprattutto a scopi didattici e scolastici, e per la sua realizzazione ha incaricato Maria Chiara Pozzana, paesaggista di grandi capacità e comprovata professionalità, che lo ha disegnato e poi realizzato con l’aiuto della Ditta Rocchi che ne gestisce pure la manutenzione.Particolare orto Villa Bar P

Sembra però che al benessere dell’orto stiano attualmente partecipando anche gli Angeli del Bello. Chi sono? Sono un gruppo di volontari fiorentini che si occupano della cura e del decoro della città, da sempre una risorsa incredibile per il capoluogo Toscano!
Il Labirintorto vuole inoltre essere un contributo di Firenze all’Expo 2015.
C’ è sempre un buon motivo perché un orto debba nascere! E in questo momento per fortuna ne stanno nascendo ovunque, anche in città. Sia nei centri che nelle periferie stiamo assistendo ad una vera e propria invasione: verde, pacifica e benefica!

Orto Bardini P

Lascia un commento