Mandarancio: rinvaso e potatura

Ciao
Sono un appassionato di agrumi che coltivo in vaso su di una terrazza, fornita anche di rimessa per l’inverno.

Sette anni  fa comprai un Mandarancio al quale ho cambiato il vaso da una misura stretta ad una molto più larga. La pianta si è sviluppata molto in vegetazione e ha fruttificato solo una volta, i frutti -15 – sono poi caduti. Nel mese di febbraio ho deciso di potare la pianta che poi vorrei ritravasare nel medesimo vaso, cambiandogli la terra. Inoltre sto allevando in vaso sia un limone che un arancio di tre anni.

La mia domanda è: ho sbagliato qualcosa, e se sì come posso evitare di fare nuovi errori?

Grazie

(Marco)

Ciao Marco
niente paura; che ne dici se quelli che tu chiami sbagli non li rinominiamo con un termine più conveniente… esperienze?

Quando alleviamo gli agrumi in vaso – mandarancio, limone, arancio ecc. – uno degli accorgimenti da considerare, nell’operazione di travaso, è quello di aumentarne la misura in maniera  progressiva e non di molto, come hai fatto tu; altrimenti il risultato che si ottiene è proprio quello che descrivi: tanta produzione di vegetazione e pochi o nessun fiore;  la pianta trova terreno per sviluppare molto la sua chioma e posticipa così la fase di fruttificazione.
Riguardo alla potatura fatta nel mese di Febbraio ti dico che è abbastanza anticipata; la posticiperei in primavera affermata quando le piante sono fuori dalla rimessa e dal pericolo di nuove gelate!

Coraggio Marco e buona esperienza!

Lascia un commento