Aiuto! Qualcosa sta devastando le mie giovani piante di fave!

Salve, scrivo dalla provincia di Cagliari, volevo sapere cosa sta attaccando la mia coltivazione di fave (Sciabola Verde). La cosa strana é  che sono state attaccate solo le piantine di fave, mentre quelle di piselli no, e sono coltivate nella stessa terra.

Aspettando una risposta vi ringrazio,

Buona giornata,

(Carlo – Cagliari) 

Ciao Carlo, dalla foto mi sembra di vedere che la tua pianta è mangiucchiata ovunque, ma tu non riesci a vedere nessun insetto. Giusto?Fave

Quindi potrebbe trattarsi  della Sitona delle leguminose, ma questa dovrebbe divorare solo i bordi delle foglie delle leguminose e non si capisce perchè non abbia attaccato i piselli. Oppure potrebbe trattarsi dell’Apion apricans, che sverna nel terreno, come pure l’Oziorrinco. Ma secondo un mio amico ortista, grande esperto di fave, mi ha detto che secondo lui sono le limacce, molto ghiotte proprio di fave. In ogni caso si tratta certamente di un insetto masticatore.

Detto questo procederei così: per prima cosa cercherei di capire se hai a che fare veramente con le limacce (guarda questo link sulle lumache  perché i rimedi sono gli stessi), che comunque sono difficili da vedere di giorno perché tendono a nascondersi bene. Per fare questo puoi mettere loro una trappola come il classico piattino pieno di birra dove loro vanno a finire dentro (ma se non piove) , oppure una trappola già pronta a base di idrossido di ferro (consentito in agricoltura biologica) o, più veloce ancora, come suggerisce sempre lo stesso amico, metti una tavoletta, o un’asse di legno, o un vecchio cartone al fianco delle tue fave, perché le limacce una volta mangiato andranno a rifugiarsi lì sotto e sicuramente potrai trovarle lì.

Se fosse un qualsiasi altro insetto masticatore, spolvererei le piante di litotamnio al mattino sulla rugiada, e/o farei qualche trattamento con infuso di tanaceto o di assenzio, addizionato con lo 0,3% di sapone di marsiglia in pasta.

Fammi sapere come va a finire questa storia perché il tuo problema potrebbe essere comune a molti e così potremo scambiarci esperienze, rimedi ecc.. Grazie a  presto!

Lascia un commento