Quali sono i migliori ortaggi rampicanti per il mio balcone?

Ho due balconi, entrambi con grata fino al soffitto, l’uno soleggiato solo la mattina (fino alle 10.00), l’altro ininterrottamente al sole dalle 13.00 alle 19.00 (soprattutto in estate). Anzichè mettere delle piante rampicanti ornamentali (glicine o edera o gelsomino, che so essere molto resistenti), mi piacerebbe mettere degli ortaggi, ugualmente belli e portatori di frutti (oltre che di ombra)… Ma quali? So di zucchine, piselli, fagiolini, fagioli e melanzane rampicanti… Pensa che possano crescere in un vaso in un balcone come una pianta rampicante? Anche nel balcone assolato? E, se sì, quali mi consiglia?

Molte grazie!

(Daniele – Roma)

Ciao Daniele, io tuo terrazzo è ben esposto e quindi vai! In vaso puoi coltivare praticamente tutto, eviterei solo gli ortaggi troppo grossi e invadenti (zucche giganti, cocomeri, ecc.).

Metterei nella parte più ombreggiata: piselli, fagioli, fagiolini rampicanti, lamponi e fragoline (puoi farne una cascata). Nel terrazzo più assolato collocherei  zucchine (le Trombette di Albenga sono perfette),  pomodori, cetrioli o anche la luffa. Tutti gli ortaggi elencati necessitano di un sostegno e quindi le tue pergole saranno utilissime. Ma puoi pensare anche ad altri frutti buoni e decorativi come il kiwi o una pergola d’uva.

Naturalmente quando vai ad acquistare i tuoi ortaggi ricordati di chiedere le varietà che si arrampicano meglio. Per avere una più ampia possibilità di scelta vai in un vivaio fornito oppure on-line.  In rete si fanno buoni acquisti, sicuramente quelli più eccentrici li trovi qui. Saluti e a presto

Commenti
2 Commenti a “Quali sono i migliori ortaggi rampicanti per il mio balcone?”
  1. nonnoroby ha detto:

    Salve,
    è la prima volta che leggo che il glicine è commestibile, quale però, l’azzurro o il bianco?  Grazie.
    (Roberto)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Salve Roberto,
      Hai visto che il glicine è buono oltre che bello?
      Sono commestibili entrambi.
      salute e buon orto.

Lascia un commento