Posso avere qualche consiglio sugli alberi da frutto in terrazzo?

Ciao a tutti voi che vi occupate di questo spazio da me tanto amato! Sono un’assistente agli anziani e lavoravo presso i servizi sociali, purtroppo sono rimasta senza lavoro per i motivi che sappiamo e i problemi che ci sono. Il mio  hobby è dare amore alle piante e le curo con passione. Adesso ho idea di mettere sul terrazzo alcuni alberi da frutto: aranci, limoni, meli, peri, ciliegi, ecc. Vorrei alcuni consigli da voi. Grazie e distinti saluti.

(Giovanna)

Cara Giovanna, intanto grazie di apprezzare il nostro lavoro, sapere che c’è qualcuno che ti segue e ti ama è importante per dare senso a quello che fai. Poi complimenti per il tuo terrazzo, che deve essere veramente grande se hai intenzione di metterci tutti questi frutti! Una pianta in vaso non è mai come una pianta in piena terra: ha meno spazio e ha meno possibilità di cercarsi quello di cui ha bisogno, quindi sono piante di cui dovremo avere maggiore cura.

Quando sceglieremo le varietà dovremo stare molto attenti che siano adatte al vaso, opteremo per le più piccole e contenute, che rispondano bene alle esigenze climatiche del luogo dove le alleveremo. Se la pianta ha bisogno di un clima fresco e la costringiamo su un terrazzo caldo, la pianta si stresserà, diventerà più vulnerabile e tenderà ad ammalarsi. Per esempio se decideremo di piantare degli agrumi, dobbiamo sapere che amano il clima mite, le zone riparate dai venti forti e  se devono vivere su un terrazzo freddo, d’inverno dovremo ripararli dalle gelate, se non addirittura ritirarli in una piccola serra.

Inoltre bisogna ricordarsi che tutte le piante, anche i limoni che in vaso crescono benissimo, ogni due anni andranno travasati e messi in un vaso di dimensioni leggermente maggiori. In pratica il contenitore deve crescere a poco a poco insieme alla pianta. Se lo mettiamo subito in un vaso troppo grande, l’alberello svilupperà molto l’apparato radicale e non si preoccuperà di fruttificare, se al contrario il contenitore diventerà troppo piccolo lui soffrirà. Insomma è una questione di equilibrio che si apprende solo con l’osservazione e l’esperienza. Quando la pianta sarà arrivata allo sviluppo massimo per quel contenitore, dovremo saperla potare adeguatamente.

Come primo approccio credo possa bastare Giovanna, ma non mancherò di ritornare sull’argomento “alberi da frutto in balcone” e in ogni caso se hai bisogno di consigli più specifici scrivi. Ciao e a presto

Commenti
2 Commenti a “Posso avere qualche consiglio sugli alberi da frutto in terrazzo?”
  1. riccarda ha detto:

    Sono d’accordo su quello che hai scritto in questo post e vorrei aggiungere alcune precisazioni.
    Innanzitutto la posizione del balcone: i limoni per esempio vogliono posizioni esposte a sud amano il caldo e non vivono quando gela vanno coltivati in climi dove le temperature siano sopra lo 0 in inverno o in alternativa vanno riparati in serra fredda, ho giusto fatto un post sul limone dove spiego meglio tutto questo.
    Poi per i vasi vanno bene i fruttiferi nani ce ne sono un pò di tutti i tipi meli, peri, ciliegi, fichi…ingegnoli ne ha in catalogo diversi tipi.
    In genere però vogliono tutti posizioni al sole un terrazzo esposto a nord ad esempio non è adatto per la coltivazione dei fruttiferi farebbero molte foglie e pochi frutti.
    Giustissima l’osservazione del vaso al massimo la pianta andrebbe travasata in un vaso largo massimo non più di 3 dita dal vecchio vaso e quando la si travasa attenzione alle radici cercare di levare più terra possibile attorno a loro, non quando la si compra e si fa il primo travaso ma nei successivi.
    Consiglio sempe i vasi in terracotta soprattutto per gli agrumi fanno respirare le radici e non si surriscaldano al sole.
    Le piante da frutta costituiscono un argomento vasto e affascinante e poi la frutta colta sul balcone ha una freschezza e una genuinità che non si trova che nella frutta coltivata da noi.
    Lo sapete ad es. che i limoni vengono raccolti ancora acerbi e subiscono una lunga manipolazione e un altrettanto lungo viaggio prima di giungere alle nostre tavole?
    Val la pena di coltivarli fanno frutti tutto l’anno e una profumata fioritura.
    Con affetto buona coltivazione
    Riccarda
    http://www.ortopertutti.com

Lascia un commento