Orto, i lavori di settembre

Settembre è il mese dei cambiamenti. Durante le vacanze, immobilizzati dal troppo caldo, pianifichiamo i progetti a venire. E settembre ci trova pimpanti e carichi di buone intenzioni.

Nell’orto sappiamo che tanti ortaggi estivi ci stanno regalando gli ultimi raccolti e presto ci saluteranno portandosi via i colori e i profumi dell’estate, ma se siamo stati previdenti avremo nuovi ospiti da accudire e altri da accogliere. Quindi via quello sguardo melanconico da fine estate e approfittiamo dell’ambrato autunno alle porte.

Nel frutteto

Raccogliamo le pere e le mele e tagliamo i getti che talvolta compaiono sul tronco di questi alberi. Controlliamo anche le noci che in alcune zone potrebbero essere già pronte. Se abbiamo intenzione di arricchire il nostro frutteto con qualche novità, questo è il momento degli acquisti e della messa a dimora.

Nell’orto

Semina – Se abbiamo qualche vaso libero possiamo seminare in luna crescente  prezzemolo e ravanelli e appena la luna inizia a calare possiamo aggiungere qualche lattuga e radicchio da taglio.

Trapianto – Iniziamo il mese trapiantando finocchi, cavoli e bietola da coste, per poi pensare anche alla catalogna e ai radicchi tardivi, senza dimenticare, in luna calante, il porro da raccogliere in primavera.

Lavori – Sgomberiamo le aiuole dove gli ortaggi hanno concluso il loro ciclo vegetativo e dove il caldo e il secco avranno indurito il terreno, occorrerà quindi valutare l’opportunità di una vangatura o di una lavorazione alternativa. Seminiamo, in luna calante, le piante da sovescio nelle parcelle che andremo a utilizzare in un secondo tempo e interriamo quelle seminate in precedenza. Per finire rincalziamo i sedani, i finocchi e i porri che sono già avanti nella crescita.

Se avete ancora delle forze da spendere andate in cucina e datevi alle conserve: questo è l’ultima occasione per mettere l’estate sotto vetro.

Commenti
2 Commenti a “Orto, i lavori di settembre”
  1. stefania ha detto:

    Grazie per i consigli preziosi. Purtroppo non ho un vero orto ma solo qualche vaso in balcone. I pomodorini estivi ormai sono “andati” e adesso mi dedicherò al prezzemolo e ai ravanelli.

    • nara marrucci ha detto:

      Settembre è un bellissimo mese ed anche in balcone si possono coltivare tante cose. Magari invece di sei finocchi se ne piantano due…basta pensare in scala ridotta. A presto!

Lascia un commento