Pimpinella: perché la semina non è riuscita?

Abito a Civitanova Marche e dalle finestre e dai balconi di casa vedo il mare. Ogni anno pianto il peperoncino in fioriera che è molto generoso con me  e tutto il condominio mi invidia!

La mia domanda è questa. Amo molto la pimpinella nell’insalata e trovando una bustina di semi l’ho piantata, ma a distanza di 10 giorni sono spuntate delle piantine filiformi che si sono accasciate. Ho sbagliato qualcosa? Grazie per tutti i preziosi consigli!

(Giò – Civitanova Marche)

Prima di risponderti Giò devo confessarti una cosa: anch’io ti invidio, non solo per i peperoncini, ma anche per il mare che vedi dalla finestra! Siccome vorrei che tu fossi felice anche per la pimpinella (Sanguisorba minor) eccoti alcuni consigli. Quando una piantina fila dopo dieci giorni dalla semina e poi si affloscia, possono esserci due ordine di problemi: il primo che ha avuto poca luce,  il secondo che gli hai dato del concime e lei è cresciuta troppo in fretta, mentre il suo fusto non era adeguatamente preparato a sorreggere il peso. In fase di semina non dare il concime, caso mai somministralo quando la crescita è più avanzata. Se credi che possa dipendere da qualcos’altro riscrivimi dandomi qualche informazione in più sulla modalità della semina. Un dettaglio in più non guasta mai!

Commenti
2 Commenti a “Pimpinella: perché la semina non è riuscita?”
  1. mauro ha detto:

    Ma dove li trovi i semi della pimpinella? Ho perso la speranza di trovarne spontanea dalle mie parti (vicino Viterbo)

    grazie

    • nara marrucci ha detto:

      Ciao Mauro, se non riesci a trovare i semi di pimpinella (Sanguisorba minor) ti do due consigli. Il primo è vai in un vivaio che abbia erbacee e/o aromatiche e compra una piantina e successivamente, se ti interessa averne altre piante, puoi provare a riprodurla. Il secondo è scrivi una mail a questo indirizzo: fabrizio.scartezzini@entecra.it dicendo che vorresti dei semi di sanguisorba minor. L’ente CRA (Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura) dispone di una banca semi e di una Lista dei semi scambiabili di piante officianali dalla quale puoi scegliere i semi delle piante che ti interessano e richiederli all’indirizzo mail che ti ho appena dato. Stanno ricostruendo il sito per cui questo è al momento il modo in cui contattarli. Fammi sapere come andrà e buona semina!

Lascia un commento