I consigli di un’esperta su come coltivare pomodori gustosi e senza malattie

Nadia Noseda è una che di pomodori se ne intende. Possiede i semi di circa 1.200 varietà e nonostante dica di avere solo un piccolo orto vicino a Como, ogni anno trova spazio per coltivare 150-160 varietà, una pianta per ogni varietà, facendo molta attenzione a non ibridarle tra loro, tanto da isolare con delle buste di velo le varietà più sensibili. Nadia i pomodori li cura, li studia, li seleziona (magari qualcuno lo mangia pure :)))) e poi... [Per saperne di più]

Con quale criterio si effettua la sfemminellatura dei pomodori?

Ciao a tutti, nella coltivazione del pomodoro, nonostante cerchi di effettuare la sfemminellatura regolarmente, la vegetazione mi sembra lo stesso molto fitta, quindi mi chiedevo: quei rami che non portano i frutti si possono potare, oppure è meglio lasciarli? Grazie. (Paolo – Montegranaro F.M.) Ciao Paolo, si hai ragione, alcune piante di pomodoro crescono molto vigorose e per questo anche dopo potate sembra che tu non abbia fatto niente. L’operazione... [Per saperne di più]

Scacchiatura, sfemminellatura e cimatura del pomodoro

Parole come scacchiatura o sfemminellatura potrebbero suonare un po’ scollacciate e canzonatorie alle orecchie di un neofita ortolano, invece sono innocenti e utili operazione colturali, che riguardano in questo caso il pomodoro. A cosa servono? A mantenere la pianta più vigorosa, ad avere frutti più grandi e sani, a facilitare la prevenzione delle malattie fungine. [Per saperne di più]  [Per saperne di più]

Femminella

E’ il germoglio erbaceo che si sviluppa all’ascella delle foglie, spesso in piante molto vigorose o predisposte. Nel corso della coltivazione la femminella è da considerarsi inutile, in quanto sottrae nutrimento alle parti produttive, e quindi va rimossa. Questa operazione prende il nome (giuro che non sono parolacce) di “sfemminellatura” o “scacchiatura”.  [Per saperne di più]