Il ‘Conciorto’ musica e poesia dall’orto

Carote che cantano, cavoli che emettono suoni, finocchi che fischiano, zucchine che solfeggiano. C’è da non crederci! Eppure l’altra sera al Teatro del Borgo, un piccolissimo teatro della periferia fiorentina, ho sentito i suoni dell’orto, ma non per scherzo: sul serio! Grazie alla tecnologia Ototo le verdure in scena suonano, cantano, si raccontano: basta sfiorarle e loro hanno qualcosa da dirci. [Per saperne di più]  [Per saperne di più]

Pascoli, il poeta ortolano

Pascoli il poeta dell’orto o Pascoli il poeta ortolano. Definirlo così non è una forzatura, ma un dato di fatto. Non solo Pascoli ha dedicato un’intera poesia all’orto (‘L’oliveta e l’orto’), ma cita l’orto come rifugio dai dolori della vita (‘Nebbia’), paragona la vite a se stesso (‘La vite’) e usa le piante come tema ricorrente nelle sue rime, tanto da titolare un’intera... [Per saperne di più]