Aromatiche, come coltivare il dragoncello in terra o in vaso

Tra tutte le aromatiche il dragoncello (Artemisia dracunculus) non è certo il più conosciuto, eppure ha molte virtù terapeutiche: stimola l’appetito, aiuta la digestione e allieva i disturbi di aerofagia e meteorismo. Il suo sapore intenso e piccante viene usato in cucina per insaporire arrosti, pesce e insalate oppure viene aggiunto ai ripieni di carne e verdure o per aromatizzare le salse. [Per saperne di più]  [Per saperne di più]

Il macerato di ortica nell’orto contro i parassiti e come fertilizzante

L’ortica è una pianta formidabile dalle mille proprietà curative, utile per la salute dell’uomo e dell’orto. Nell’orto il suo macerato aiuta a combattere gli afidi e i parassiti, ma all’occorrenza è anche un ottimo fertilizzante, e se abbinato al macerato di equiseto aiuta a combattere l’attacco dei funghi. Sembra che un millilitro cubo di macerato contenga un milione di microrganismi, moltissimi batteri ma niente funghi. [Per saperne... [Per saperne di più]

Come e perché piantare un salice nell’orto

Per una volta lasciamo l’orto e il frutteto al ‘loro destino’ e parliamo di un albero che non produce alcun frutto: il salice. Un salice nell’orto può comunque sempre essere utile: per rinsaldare una proda, per ricavare dei legacci ecologici e biodegradabili, per fare delle strutture verdi e, perché no, semplicemente per abbellire un angolo dell’orto. Perché il salice è una bella pianta, umile e duttile, si adatta a qualsiasi... [Per saperne di più]

Tessuto Non Tessuto per proteggere le piante dal freddo, dal sole e per pacciamare il terreno

Iniziamo col dire che TNT, non è soltanto la sigla di un’agenzia di spedizioni internazionali, né tantomeno l’abbreviazione del Trinitrotoluene, meglio conosciuto come tritolo, ma è l’innocuo acronimo di Tessuto Non Tessuto, ovvero un tessuto ottenuto con un procedimento diverso dalla dell’incrocio dei fili a telaio, spesso completamente biodegradabile.  Fare quindi un post sul TNT (Tessuto Non Tessuto) non è molto accattivante,  essendo... [Per saperne di più]

Farine di roccia per fertilizzare a lungo senza errori

Chi coltiva e ama le piante farebbe di tutto per migliorare il terreno del proprio orto! Letame, compost, fertilizzanti di ogni tipo e natura! C’è tuttavia un prodotto di cui non abbiamo mai parlato su InOrto, se non in seconda battuta o in modo superficiale: la farina di roccia. E un lettore ci ha scritto per farcelo notare, quindi come negare a questo punto un giusto e meritato approfondimento! La farina di roccia, o forse è meglio usare... [Per saperne di più]

Come preparare e usare il macerato di consolida per concimare l’orto in modo naturale

Chi va alla ricerca di concimi e rimedi naturali, prima o poi troverà sul suo cammino la consolida (Symphytum officinale, detta anche consolida maggiore). La consolida ha un effetto benefico sulle piante dell’orto e del giardino. Le sue grandi foglie si possono utilizzare per pacciamare il terreno, oppure per preparare un macerato molto proteico e ricco di potassio, che stimola la crescita delle piante  e ne rafforza la resistenza nei confronti... [Per saperne di più]

Perché alcuni mettono del carbone nel vaso dei limoni?

Sono appassionato di limonaie e ho una curiosità a questo proposito. Ho visto mettere del carbone tipo “grigliata ” nel terreno di vasi di limone: a cosa serve e fa bene alla pianta? Ringrazio e saluto ( Franco ) Ciao Franco, su quanto la cenere possa aiutare le nostre colture (alberi da frutto compresi) ne ho già parlato nell’articolo: ‘La cenere: un fertilizzante facile ed economico’. Quindi credo che nei vasi di... [Per saperne di più]

Come e perché usare il letame nell’orto, il più nobile dei concimi

“Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior” cantava De André, nobilitando una volta per tutte il letame. Vero, più che vero, tanto che il letame è considerato il re dei concimi. Oltre ad apportare al terreno sostanza organica, il letame contiene discrete quantità di elementi fertilizzanti come azoto, potassio e fosforo, quest’ultimo in percentuali inferiori, per cui, qualora un ortaggio fosse molto, ma molto ghiotto... [Per saperne di più]

I vantaggi dell’ uso della propoli nell’orto

Tutti ormai conosciamo le numerose proprietà terapeutiche della propoli: antinfiammatorie, cicatrizzanti, battericide ed antivirali. Il suo impiego si perde nella notte dei tempi: dagli egizi agli incas, dai greci ai romani, ogni popolo antico in passato ne ha scoperto i benefici. Tuttavia ancora oggi sono in pochi a conoscerne gli utilizzi sulle colture orticole per contrastare la diffusione di parassiti e malattie crittogamiche. Ma che cos’è... [Per saperne di più]