Come posso rinvigorire il mio terreno al quale è stato dato il diserbante?

Ciao, io vivo a Roma, a settembre mio figlio ha comprato fuori città, una casa con terreno e io, che ho 60 anni, e faccio il meccanico mi cimento come coltivatore, ho messo 2 mandorli, alcune viti per uva da tavola, e uva da vino, praticamente il mio passatempo, un po’ di lavoro senza uccidersi troppo. Il vecchio proprietario ha dato alle piante il diserbante, come posso ridare vigore alla terra! Grazie in anticipo, (Giancarlo – Roma) Ciao... [Per saperne di più]

Che distanza di semina devo tenere nella coltivazione delle ipomee?

Gentilissimi, mi chiamo Giulio e Vi scrivo in merito alla coltivazione delle bellisime ipomee. La scorsa primavera ho provato a seminarle, ma non ho avuto risultati soddisfacenti e, proprio in ricordo degli errori di coltivazione di un anno fa, chiedo in anticipo a Voi i consigli perchè la coltivazione possa finalmente dare risultati. Necessito quindi di tutte le informazioni necessarie, dal periodo di semina al tipo di terreno, all’eventualità... [Per saperne di più]

Come e quando seminare e coltivare gli spinaci invernali

Appena il termometro inizia a scendere è il tempo di seminare gli spinaci invernali! Guardatevi in giro e se vedete qualche parcella vuota, anche se appena liberata da qualche vecchio ortaggio, non esitate a riempirla di spinaci. Gli spinaci resistono bene al freddo e si adattano bene a qualsiasi terreno, si possono seminare sia in primavera che in autunno e se avremo l’accortezza di scegliere la varietà giusta (come il Gigante d’inverno, il... [Per saperne di più]

Come posso concimare il mio orto senza togliere la pacciamatura?

Salve, avrei bisogno di un paio di consigli, se possibile: 1-da qualche parte ho letto che nella coltivazione delle melanzane bisogna togliere i primi frutti per rafforzare la pianta e farla produrre maggiormente, è vero? Se è vero, quanti frutti devo togliere? Li devo togliere appena vedo che hanno allegato? 2-per la prima volta ho deciso di pacciamare il mio orticello. Ho usato degli sfalci tipo paglia recuperati in campagna. Nel momento in cui... [Per saperne di più]

Il ribes, perle rosse nell’orto d’estate

Tra i frutti di bosco il ribes, che sia allevato a cespuglio, ad alberello o a spalliera, è tra i più ornamentali. I suoi frutti sembrano dei piccoli grappoli di uva in miniatura, le cui bacche di un bel colore rosso brillante (ma esiste anche nella varietà bianca con chicchi gialli luminescenti) hanno un sapore che sta a metà strada tra l’acidulo e il dolce. Il Ribes rubrum, appartiene alla famiglia delle Sassifragacee e pur adattandosi a diversi... [Per saperne di più]

Come coltivare il pesco, simbolo della primavera

La fioritura del pesco è l’emblema della primavera e tutti dovremmo avere l’occasione di ammirarla almeno una volta l’anno. Basterà fare una passeggiata in campagna perché il nostro occhio venga catturato da questa fioritura rosa, leggera e innocente, come solo la fioritura del pesco sa esserlo. Ma se disponiamo di un piccolo orto o giardino perché non pensare di piantarvi un pesco? Lo so il pesco ha una pessima reputazione riguardo alle... [Per saperne di più]

Come si coltivano i fagiolini?

Salve, sono impiegato in ferrovia, Reggio Calabria, quindi , quasi estremo sud! Quando è possibile, cerco di sfruttare al meglio il terreno circostante l’abitazione….non e’ la prima volta che pongo domande in questo sito, e come le altre volte, ringrazio per i consigli che date. Utilizzo piantare il fagiolino varietà “Magirus”, che rispetto ad altre qualita’ , da una buona fruttificazione, e di conseguenza un... [Per saperne di più]

Che concime devo utilizzare per le mie piante di mirtillo?

Buonasera, abito a Farini in provincia di Piacenza, sono pensionato e mi sono dato all’agricoltura. Ho un’azienda agricola ai Bruzzi di Boccolo Noce, nel comune di Farini,e li mi sono messo a coltivare i piccoli frutti. Ho comprato 50 piante di mirtilli di 2 anni di età, ora li devo travasare in vasi da 30l, in questi ho messo torba bionda, aghi di pino, letame maturo, segatura, corteccia e terra di castagno. Ora dovrei mettere il concime:... [Per saperne di più]

Coltiviamo la lenticchia, ricca di minerali e vitamine, nei terreni poveri

La lenticchia (Lens culinaris) è povera e ricca allo stesso tempo. Povera in quanto si accontenta di terreni non troppo fertili: pensate che fino poco tempo fa era molto coltivata nei terreni più poveri e marginali delle Alpi e dell’Appennino. E viene considerata da sempre la ‘carne dei poveri’, ma proprio perché è ricchissima di sali minerali, vitamine e fibre. Un piatto di lenticchie possono permetterselo tutti, principi e straccioni,... [Per saperne di più]

Coltiviamo le saporite radici della scorzonera e scorzobianca

Proprio quando ormai sono convinta di avere parlato di tutti gli ortaggi, ecco che ne spunta subito uno nuovo! Questa volta si tratta della scorzonera (Tragopogon hispanica), chiamata anche ‘asparago d’inverno’, e scorzobianca (Tragopogon porrofolius), chiamata anche scorzonera bianca. Non è un gioco di parole, tranquilli! Sono davvero due ortaggi da radice che raramente si trovano all’interno dei supermercati, diciamo che sono un po’ più... [Per saperne di più]