Il cortile della Scuola di cucina Mama: come avere un orto-giardino senza terra in mezzo alla città

E’ possibile fare un orto-giardino dove non c’è terra ma solo cemento? Non solo è possibile ma è auspicabile: più spazi verdi nasceranno più le persone si accorgeranno della presenza indispensabile del verde, più troveranno gradevole viverli, più facilmente si riallaccerà e ricostruirà quel rapporto con la natura ormai troppe volte compromesso. E allora usiamo le piazze cittadine, ma anche i semplici cortile e balconi, per riepimpirli... [Per saperne di più]

Un orto-giardino sospeso tra cielo e terra nel centro storico di Firenze

Salire sul terrazzo di Giannozzo Pucci per me è stato un po’ come andare in pellegrinaggio. Se per pellegrinaggio si intende, come dice wikipedia, ‘andare verso luoghi di culto particolarmente significativi e santi’. Ma perché mai? Perché a Giannozzo Pucci, anzi alla sua casa editrice, la Libreria Editrice Fiorentina, devo il fatto di conoscere Masanobu Fukuoka o Wendell Berry che, per chi non li conoscesse, sono i maestri che hanno fatto... [Per saperne di più]

Il labirintorto, l’orto con vista di Villa Bardini

foto di Giovanni Breschi Villa Bardini è uno dei luoghi da visitare quando si va a Firenze, sia per i suoi Musei che per il suo giardino, incantevole e panoramicissimo. E’ uno dei ‘rifugi’ in cui vado spesso a rilassarmi quando i ritmi diventano troppo incalzanti. Con l’arrivo dell’estate mi inerpicai nuovamente su Costa San Giorgio, la bella strada in salita dove si trova l’entrata di Villa Bardini, e come sempre mi addentrai nel verde... [Per saperne di più]

Il libro in una mano la zappa nell’altra, succede al BibliOrto, l’orto della BiblioteCaNova di Firenze

Gli orti ultimamente nascono ovunque, anche in luoghi insoliti e curiosi. E’ il caso del BibliOrto, l’orto nato all’interno della BiblioteCaNova all’Isolotto, un quartiere storico della periferia fiorentina. “Qui gli orti prima erano ovunque – spiega Stefano Beltramini, bibliotecario ortista, responsabile del progetto – adesso invece sono relegati in una striscia lungo l’Arno. Fare un orto qui dunque,... [Per saperne di più]

L’orto della Maria

Di orti è pieno il mondo, ma poi ce ne sono alcuni più speciali di altri, che ci colpiscono per il loro ruolo, per la loro ubicazione, per il loro mistero, per il loro sapore o anche per la loro semplicità e umiltà. Uno di questi è l’orto della Maria a Ravenna, che la mia amica Claudia conosce e frequenta e a cui lei ha dedicato un breve racconto…  L’orto della Maria A Ravenna nel Borgo San Rocco c’è qualcosa di eccezionale,... [Per saperne di più]

Sono nati Zap e l’ Orto di Berta, dedicati all’accoglienza e alla creatività

Fiori, insalatine e una tazzina di caffè….Da Zap funziona così! Cos’è Zap? E’ l’acronimo di Zona Aromatica Protetta. Un ‘luogo-progetto’ che si trova all’interno dell’antico chiostro di Santa Maria Maggiore a Firenze ( a due passi dalla Stazione di Santa Maria Novella ), che nasce con l’intento di diventare un punto di incontro per giovani, idee e creatività. Uno spazio all’insegna del binomio ‘cultura-coltura’,... [Per saperne di più]

Il Giardino Torrigiani, dove si impara l’orto tra mura storiche e alberi centenari

Ci sono orti di città, orti didattici, orti storici e orti così belli da diventare luoghi di evento. Poi c’è l’orto-Giardino Torrigiani a Firenze che racchiude tutte queste anime. L’orto-giardino Torrigiani ha più o meno cinquecento anni, ma non li dimostra. Pur conservando il suo impianto originario e alberi centenari, ha dato nuova vita e vocazione a questo patrimonio verde, per buona parte restaurato e custodito con cura. Conosciuto... [Per saperne di più]

Campo de Cebada, l’orto più artistico e creativo di Madrid

Passeggiando nel centro di Madrid, in prossimità di Plaza Latina, mi sono imbattuta casualmente in un luogo fantastico ‘Il Campo di Cebada‘. Non è un monumento storico, né tanto meno un museo, ma uno spazio sociale all’aperto, con orto, alberelli, pergole, pedane, sedute, teatro, campetto da calcio e basket. Tutto è costruito con materiale di recupero: vecchi bancali di legno, tubi di ogni genere, impalcature di ferro, bobine... [Per saperne di più]

Il Giardino degli Aromi a Milano, dove l’orto è condivisione e benessere

Dove una volta c’era un ospedale psichiatrico oggi c’è un orto comunitario. E che orto! Al Giardino degli Aromi oltre a coltivare ortaggi, si coltiva la condivisione e il benessere. Ci si prende cura delle piante, di se stessi e degli altri. ‘Il Giardino degli Aromi Onlus‘ nasce nel 2013 negli spazi dell’ex Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, grazie alla volontà di un gruppo di donne con esperienza nella coltivazione... [Per saperne di più]

Orto in città, cosa fare contro l’inquinamento?

Ma gli ortaggi coltivati in città sono veramente buoni o l’inquinamento li rende pericolosi per la salute? Il problema dell’inquinamento nelle aree urbane (e non solo) c’è ed è reale, è quindi bene sapere come comportarsi per mettersi al riparo da eventuali contaminazioni derivanti dai metalli pesanti presenti nel suolo o dalle polveri sottili dell’aria. [Per saperne di più]  [Per saperne di più]