Come abbinare aromatiche e ortaggi per allontanare gli insetti nocivi

LavandulaLe aromatiche sono una grande risorsa sia in cucina che nell’orto, perché sono ricche di oli essenziali, sali minerali e vitamine.  Fanno bene a noi quando le usiamo per cucinare e per preparare tisane salutari, ma fanno bene anche all’orto, perché molte di loro tengono lontani gli insetti nocivi, attirano api e farfalle e aiutano gli ortaggi a crescere meglio e più saporiti. Quindi va bene progettare un angolo destinato alle sole aromatiche dove poterle coltivare e raccogliere facilmente, ma va molto bene anche consociarle ai vari ortaggi. Ecco allora un piccolo elenco dei vantaggi che offrono in modo da potere trovare loro la migliore collocazione nell’orto.

Assenzio – L’assenzio è in testa alla classifica non solo per l’ordine alfabetico, ma perché è una delle aromatiche più utili. Il decotto e il macerato di assenzio tiene lontani afidi, formiche e cavolaie e se piantato vicino al ribes lo protegge dalla ruggine. Come bordura tiene lontani gli animali dall’orto ma non è molto amata neppure dalle altre piante, quindi a parte il ribes attenzione a consociarlo!

Basilico – Il basilico si associa molto bene con il pomodoro sia nel piatto che nell’orto, perché ne favorisce lo sviluppo e ne migliora il sapore. Aiuta a tenere lontano anche mosche e zanzare.

Camomilla – Mettiamo la camomilla vicino a cavoli e cipolle perché ne aiuta la crescita e il gusto.Salvi

Cerfoglio – Il cerfoglio sta benissimo con i ravanelli perché li rende più forti e saporiti.

Cumino – Contribuisce a rendere il terreno più morbido: disseminiamo il cumino ovunque!

Dragoncello – Il dragoncello è utile in tutto l’orto esattamente come il cumino.

Erba cipollina L’erba cipollina se associata alle carote ne migliora il gusto e la crescita.

Issopo – Come la salvia e il timo, grazie al suo aroma molto forte, tiene lontani i bruchi, gli afidi e le lumache. E’ invece molto gradito alle api.

Lavanda – La lavanda tiene lontani dall’orto afidi e formiche. Salutare, oltre che di grande effetto, è la sua combinazione con le rose. Ma non concimiamola troppo perché altrimenti diventa più sensibile alle gelate!

Levistico – Il levistico è un deterrente contro gli organismi nocivi, ma purtroppo non è amato neppure dalle altre piante. L’unico che ama stargli vicino è il dragoncello.

Melissa – La melissa migliora lo sviluppo e il sapore dei pomodori ed è il pascolo prediletto delle api!

Menta – Migliora lo sviluppo e il sapore di cavoli e pomodori e allontana la farfalla della cavolaia. Contro la ruggine della menta l’unico sistema è il taglio drastico della pianta che poi ricaccerà steli e foglie sane.

Origano – I fiori dell’origano sono molto apprezzati da api e farfalle.

Ros-marinoRosmarino  Il rosmarino è consociabile con cavoli, fagioli, carote e salvia. Tiene lontane la cavolaia e la mosca delle carote.

Salvia – Tiene lontani afidi, bruchi e lumache. Si pianta lungo le aiuole  degli ortaggi e vicino alle rose. Bene vicino a finocchi, cavoli, carote e fagioli, ma non con i cetrioli.

Santoreggia – La santoreggia migliora il gusto di fagioli e cipolle.

Ruta – La ruta protegge dagli insetti le rose e i lamponi, ma per carità lontana dal basilico!

Tanaceto – E’ un toccasana per l’orto. L’infuso di tanaceto combatte afidi, ragnetti rossi, formiche e cavolaie.

Timo – L’odore del timo tiene lontana la cavolaia e gli afidi . Viene usato come pianta protettiva da bordura.

Adesso potremo divertirci a sperimentare i colori, i profumi e la bellezza delle aromatiche all’interno del nostro orto. Che se ne faccia bordure o che vengano disseminate qua e là non potremo che trarre vantaggi dalla loro presenza.

Foto di Sandrine Néel, di Isaac Wedin e di momotosaur da flickr

Bordura rosmarino

Commenti
2 Commenti a “Come abbinare aromatiche e ortaggi per allontanare gli insetti nocivi”
  1. vincenzo ha detto:

    Ciao.
    Veramente interessante e pieno di ottimi consigli per noi ortolani in erba.
    Molto positiva la sezione degli abbinamenti di piante aromatiche come deterrente per gli insetti nocivi.
    Grazie,
    (Vincenzo)

Lascia un commento