Coltiviamo l’Ipomea per avere una cascata di fiori sulla recinzione dell’orto

IpoE’ da molto che volevo parlarvi delle ipomee, ma ho sempre desistito dal farlo perché non sono ortaggi e non sono neppure fiori commmetibili, fatta eccezione per l’Ipomea batatas ovvero patata dolce o patata americana, del cui tubero abbiamo ampiamente parlato in un precedente post.

Ma allora perché insistere su questi fiori? Perché sono splendidi e regalano fioriture continue durante tutta l’estate, da giugno a ottobre nei climi più freschi e fino ad agosto in quelli più caldi.

E’ un’erbacea annuale rampicante a crescita rapidissima l’ideale per mascherare recinzioni o ravvivare dei balconi. L’ipomea si arrampica con facilità, avvolgendo nelle sue ‘spire’ qualsiasi sostegno. Come potete vedere dalle foto si possono ottenere effetti davvero spettacolari!

Le ipomee sono conosciute anche come ‘belle di giorno’ perché i loro fiori tendono a chiudersi con il sopraggiungere della sera, fatta eccezione per l’Impomea Alba, chiamata  anche fiore di luna, perché il suo fiore bianco e profumato si apre verso il crepuscolo e sta aperto tutta la notte e tutta la mattina del giorno successivo. Ma la mia preferita è l‘Ipomea Tricolor  che in estate ti incanta nei luoghi più inaspettati con delle cascate di fiori blu.ipo Belle mea

Le ipomee appartengono alla famiglia delle convolvulaceae, fanno dei fiori a campanula che vanno dal blù intenso al violetto e perfino al rosso, dipende dalla varietà, ma anche le loro fogli cuoriformi sono molto decorative!

Clima ed esposizione – Le ipomee possono crescere sia al sole che alla mezz’ombra, ma una cosa è certa: amano il caldo, temono il freddo e fioriscono meglio e più a lungo se le temperature sono superiori ai 20-25°.

Semina – Le ipomee si seminano ogni anno in primavera quando le temperature saranno intorno ai 18°, oppure per averle in anticipo, le semineremo in un vasetto al coperto in febbraio-marzo per poi trapiantarle nel vaso definitivo o in piena terra quando le piantine avranno raggiunto almeno 4-5 cm di altezza.

Consiglio x la semina – Per facilitare la germinazione è utile immergere i semi in acqua tiepida per circa 24 ore, fino a quando non si saranno ammorbiditi’. I semi si gonfieranno fino a diventare quasi il doppio del volume da secchi. Solo a quel punto metteremo i semi in terra o in vaso coprendoli appena con del terriccio. Trascorreranno una, due oppure anche tre settimane prima che spunti il primo germoglio.

L’ipomea produce ogni anno un buon numero di semi quindi, se li raccoglieremo, ne avremo sempre una scorta per le semine successive.

MeaVaso – Se decidiamo di seminare le ipomee in vaso, scegliamo un contenitore largo almeno 25 cm, ma più il contenitore sarà grande e più loro cresceranno rigogliose e si svilupperanno in altezza. Ricordiamo che le ipomee tendono ad allungarsi e a restare scoperte alla base, quindi potremo mettere nel vaso altre piccole piante tappezzanti, come tagete o petunie o qualche piccolo cespuglio sempreverde.

Se coltiviamo l’ipomea in vaso posizioniamo un treillage dietro di essa dove possa arrampicarsi o non mettiamo niente se vogliamo coltivarla come ricadente.

Terriccio, irrigazioni e concimazioni  – Diamo all’ipomea un terreno fertile, fresco e ben drenato, annaffiamola in modo da conservare il terriccio sempre leggermente umido (non inzuppato) e a partire dal momento della fioritura aiutiamola con del concime organico liquido se vogliamo che questa sia rigogliosa.

L’ipomea è una pianta duttile, facile e la sua sorprendente fioritura non può assolutamente mancare nel nostro orto-giardino!Ipomea staccionata

Commenti
6 Commenti a “Coltiviamo l’Ipomea per avere una cascata di fiori sulla recinzione dell’orto”
  1. Franca ha detto:

    Salve,
    ho semi di ipomea, se qualcuno e’interessato li posso spedire!
    Ciao,
    (Franca)

  2. eli ha detto:

    Ciao,
    leggevo il tuo consiglio, ma l’ipomea non diventa infestante e non si avvinghia alle altre piante?
    Grazie.
    (Eli)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Eli,
      sicuramente l’ipomea è una pianta rampicante che cresce avvinghiandosi ad altre piante o sostegni che noi forniamo ad essa; riguardo al fatto se sia infestante o meno dipende anche da come tu riesci a gestire la sua crescita, o con le potature o semplicemente indirizzandola in un posto anzichè in un altro….ma non la definirei infestante ecco.
      Salute e buon orto.

  3. Paola ha detto:

    Buongiorno,

    vorrei solo un consiglio, per cortesia.
    Ho seminato le IPOMEE in tre vasi differenti e nel primo sono già spuntate tante piantine, nel secondo pochine e nel terzo nulla.
    Non riesco a capire il motivo; i semi sono della stessa bustina, li ho innaffiati allo stesso modo e l’esposizione al sole è la medesima.
    Posso seminarli nuovamente dove vedo che non è spuntato nulla, oppure ci sono altri accorgimenti da adottare?
    Grazie.
    (Paola)

    • Stefano Pissi ha detto:

      Ciao Paola,
      se il seme è il medesimo vedrai cha anche nel terzo vaso, fra poco, vedrai spunatre anche altre piante; d’altronde la germinazione non è istantanea per tutti i semi…magari nel terzo vasi li hai interrati maggiormente e quindi ci vuole più tempo.
      Abbi fede.
      Salute e buon orto.

Lascia un commento