Quando seminare gli ortaggi secondo la luna

So che la luna nell’orto è un argomento molto appassionante, oltre che molto dibattuto, ma per una volta vorrei provare ad uscire da tutte le polemiche (funziona o non funziona) ed affrontarlo in modo molto semplice e basilare.

Vorrei condividere con voi un piccolo post da potere consultare con estrema facilità, quando a qualcuno di noi verrà un dubbio su quando seminare un determinato ortaggio rispettando le fasi lunari, seguendo quelle indicazioni che fin dalla ‘notte dei tempi’ (questo modo di dire mi sembra quanto mai appropriato) la luna ha suggerito ai nostri nonni o ai vecchi contadini di una volta.

Prendiamo l’elenco che seguirà con leggerezza, non prendiamolo come una regola ferrea a cui doversi attenere scrupolosamente e obbligatoriamente, pena la morte di tutti gli ortaggi! Non sarà così. Talvolta le condizioni meteorologiche, il tempo a nostra disposizione e mille altri fattori possono determinare il tempo di semina, e molte volte non è possibile farlo coincidere con i consigli del calendario lunare. Pazienza, non facciamone un dramma! I nostri ortaggi cresceranno ugualmente. Sarebbero cresciuti meglio e più immuni alle malattie? Chi lo sa? Prendiamoci cura di loro e andrà bene ugualmente!

Cosa seminare in luna crescente: gli ortaggi da frutto (cetriolo, meloni, pomodori, zucchine, zucche, melanzana, peperone, anguria) e le leguminose (fave, piselli, fagioli, fagiolini, fagiolo nano) Ma poi ci sono delle eccezioni: la carota e il prezzemolo, perché sono ortaggi a crescita lenta e luna crescente ne stimola lo sviluppo; il basilico che si semina in luna crescente, ma si trapianta in luna calante; rucola, agretto, cardo. In luna crescente si seminano e si trapiantano anche le aromatiche: acetosa, aneto, coriandolo, crescione, cumino, menta, erba cipollina, origano, ecc.

Cosa seminare in luna calante: gli ortaggi da foglia per evitare che vadano presto a seme (lattuga cappuccio, lattuga da taglio, radicchio, valerianella, bietola da coste, indivia riccia, scarola, spinacio) e quelli da bulbo o da radice (aglio, cipolla, patata, rafano, topinambur, porro, rapa, ravanello, scalogno, barbabietola, ma anche finocchio e sedano). In luna calante  anche la messa a dimora dei carducci e dei polloni del carciofo.

Per quanto riguarda le varie specie di cavoli (cavolfiore, cappuccio, broccolo, verza, ecc.) esistono due scuole di pensiero: molti li seminano in luna calante (cappuccio, verza), ma alcuni li seminano in crescente e li trapiantano in calante. Sembrano però tutti d’accordo su quella del cavolfiore e del cavolo broccolo che si effettua in crescente.

Non solo sui cavoli i pareri talvolta sono contrastanti, bene in questa sede non ho la pretesa di dare indicazioni indiscutibili e assolute, ma ho dato semplicemente i suggerimenti che mia madre mi ha tramandato e che poi ho verificato per lavoro con quelle di molti altri calendari lunari. Se altre fonti dicono il contrario, ciascuno è libero di scegliere secondo la propria sensibilità o esperienza.

Infine consiglio sempre agli ‘scettici’ e agli ‘sperimentatori’ di verificare di persona l’efficacia di queste pratiche. Basterà seminare una parcella di lattuga, di bietola o di semplici ravanelli e dopo 15 giorni, utilizzando i semi della stessa bustina, effettuare una seconda semina in una nuova parcella e constatare così di persona, dopo 30-40 giorni, le differenze registrate e quale delle due semine sembra meglio riuscita.

Buon Orto ‘in the moonlight’!

foto di Flash Parker da flickr

Commenti
29 Commenti a “Quando seminare gli ortaggi secondo la luna”
  1. Lotta contro i nematodi. Mi parlano del rafano come pianta per la lotta contro i nematodi. E’ vero? Se è vero come posso risolvere il problema in serra? Sicuro di una vostra risposta, ringrazio anticipatamente. Francesco

    • nara marrucci nara marrucci scrive:

      Ciao Francesco, conosco l’azione nematocida del rafano, ma sinceramente non l’ho mai utilizzato a questo scopo. So che oltre al rafano è utile anche il tagete, la calendula. Per la serra l’ideale è praticare un semplice sovescio a base di senape, crescione o appunto di rafano.
      Ho trovato in rete una pagina un po’ datata che pubblicizzava una determinata varietà di rafano, ma aldilà di quella varietà specifica (che chissà se è ancora in vendita) credo che questo articolo sia interessante ai fini pratici per l’utilizzo del rafano per bonificare la terra delle serre dai nematodi che attaccano gli ortaggi.
      Se vuoi utilizzare il rafano come coltura di sovescio questo è un sito dove puoi acquistare i semi on-line, ma se ti metti a cercare ne troverai molti altri. Spero di essere stata di aiuto, un saluto e a presto!

  2. ALBERTO scrive:

    Salve,
    dovrei seminare dei fagioli qualità':NANO PAULISTA.
    A questo punto chiedo: quali sono i periodi – intendo le fasi lunari- piu’ adatte per farlo ?
    Oltre a ciò’, quali sono gli altri parametri da tenere in considerazione – distanze, concimazioni, ecc.
    Inoltre: vanno bene anche sementi acquistati un paio di anni fa?
    Cordiali saluti e Buona Pasqua.
    (Alberto)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Salve Alberto,
      per seminare il fagiolino, varietà Nano Paulista, il periodo lunare migliore è la fase crescente, affinchè in breve tempo vegeti e faccia fiori.
      Riguardo all’impianto – a file – considera una distanza fra le file di 40/50 cm – che tu possa, a vegetazione sviluppata, camminarci comodo per effettuare le sarchiature e la raccolta; sulla fila invece tieni pure una distanza di 20-25 cm, mettendo almeno due semi per buchetta. Per le concimazioni mi limiterei a spargere un velo di stallatico in polvere solo sulla fila, mischiandolo bene con la terra, prima di seminare. Invece per quanto riguarda la scadenza del seme leggi bene la data che riporta la scatola…due anni per un fagiolino mi sembrano tanti…Alessandro aspettiamo a gloria i tuoi fagiolini!
      Salute e buon orto.

  3. Flavia scrive:

    Buongiorno,
    ho avuto l’impressione che Voi sappiate bene come ci si comporta nell’orto e Vi chiedo, pertanto, un parere su quello che ho combinato ieri ed, eventualmente, suggerimenti per rimediare: ieri 18 aprile 2015, tre le ore 9 e la 11 a.m., ho seminato nel mio orto: carote, prezzemolo, basilico, rucola, lattuga da taglio, cicoria pan di zucchero, erbette da taglio e porri.
    Sarà veramente un disastro? Ci sono strategie correttive? Ho coperto il tutto con i teli bianchi appositi perché mi trovo a 300 mslm, ai piedi delle Alpi Retiche e il clima in questi giorni è piuttosto fresco e ventilato.

    Saluto cordialmente e spero in una risposta.                       
    (Flavia)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Flavia,
      assolutamente hai fatto le semine degli ortaggi che ci elenchi nel periodo migliore, non devi correggere niente, ma solo irrigare e curare le piantine che naceranno da qui in avanti. Brava! Tienici informati sui futuri sviluppi delle tue semine, grazie!
      Salute e buon orto.

  4. pier scrive:

    Buongiorno,
    devo seminare degli ortaggi vari, come: ravanelli, fagiolini, carote ecc.
    questo è il momento buono?
    Grazie
    (Pier)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Pier,
      diciamo che questo mese -Maggio- è il migòliore per seminare tutte quelle specie che elenchi, oltre a tutti gli altri ortaggi estivi come: Pomodori, cetrioli, zucchine ecc. ecc.. che trapianterai però! Riguardo alla semina seguendo le fasi lunari leggi pure questo articolo che trovi nel link.
      Salute e buon orto!

  5. pietro bolongaro scrive:

    Salve,
    non sono un gran ortolano, ma curioso dell’argomento e voglio congratularmi con la Sig.ra/Sig.na, Nara Marrucci, per l’estrema chiarezza, il piacevole e perfetto italiano (PURTROPPO COSI’INFREQUENTE) del suo articolo!
    (Pietro)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Salve Pietro,
      ti ringraziamo a nome di tutto lo staff di in-orto per i complimenti che fai a Nara.
      Un caro saluto a te!

  6. pinort scrive:

    Salve,
    l’argomento luna calante o crescente occorre esaminarlo con le esperienze, i vecchi contadini avevano una sola direzione: Luna Calante. Con lo studio e l’applicazione personale per chi ha passione, per rendere l’orto sano e produttivo, si sono nel tempo stabiliti nuovi concetti per le semine.
    Ho sperimentato la semina invertendo le fasi relative ai singoli ortaggi/semi,risultato? disastroso.
    Quindi ecco un concetto in linea di massima da seguire: 1- per gli ortaggi a foglia verde e frutto interrato seminare due giorni dopo l’inizio della luna calante, 2 – Per tutti gli ortaggi a frutto esterno seminare all’inizio di luna crescente,ma attenzione alle temperature, meglio utilizzare una serra se si intraprende il semenzaio fai da te. Ciao!
    (Pinort)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Pinort,
      la tua testimonianza pratica – direi – è preziosissima, la pubblichiamo con vero piacere e interesse di tutti gli ortisti come te!
      Grazie.
      Salute e buon orto!

  7. Giovanni scrive:

    Salve,  
    desidero sapere, gentilmente, qual’e’ il tipo di pomodoro piu’ adatto per fare la cosiddetta passata verace!
    Grazie mille..
    (Giovanni – Ercolano)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Giovanni,
      anche se l’aspetto culinario che riguarda l’orto non è la nostra specialità credo che in generale una buona passata di pomodoro si fatta con varietà di piante che danno frutti che maturano bene e con la polpa poco acquosa es: Pomodoro pizzutello,siccagno, sammarzano e pomodoro del piennolo…vesuviano!
      Salute e buon orto…in cucina.

  8. sergio scrive:

    Salve,
    le volevo chiedere: il concetto di luna calante o crescente riguarda solo la semina? In caso di piantine acquistate presso aziende da trapiantare come bisogna comportarsi?
    Grazie
    (Sergio)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Sergio,
      volendo fare le cose correttamente fino in fondo bisognerebbe tenere conto della luna anche nel caso dei trapianti oltre alle semine, in quanto la sua influenza non è solo sui processi di germinazione ma anche sulla crescita delle piante già nate, quello che bisogna sperare poi è che chi ha fatto la semina delle piantine abbia anche lui rispettato le corrette fasi lunari.
      Salute, buon orto e w la luna!

  9. Ovidiu Zaharia scrive:

    Buongiorno,
    io sto cercando il calendario dettagliato dei giorni di frutto, foglia, radici e fiori.
    Qualcuno mi sa dire dove scaricarlo?
    Vi ringrazio in anticipo!!!
    (Oviidu)

  10. Vittorio scrive:

    Salve ho seminato del cavoli verza di Asti e dei cavolfiori palla bianca, ora ho delle piantine alta dai 10 ai 15 cm, è ancora presto per trapiantarle visto che sono orticole invernali?
    Ciao e grazie.
    (Vittorio)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Vittorio,
      si, se adesso le metti a dimora e le temperature estive arriveranno allora è probabile che le piante vadano subito in fiore. Ma è anche altrettanto vero che nei vasetti così le piante non potranno superare l’estate. Prova a trapiantarle e vediamo che succede.
      Salute e buon orto.

  11. filomena scrive:

    Buon pomeriggio,
    cortesemente vorrei sapere quando si possono raccogliere le zucche, in luna calante o crescente?
    Grazie.
    (Filomena)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Filomena,
      le fasi lunari sono importanti maggiormente nelle operazioni di semina e trapianto delle piante – consulta pure l’articolo nel link.
      Per quanto riguarda la raccolta, la si effettua esattamente a maturazione completata, sia delle zucche come degli altri ortaggi.
      Salute e buon orto.

  12. Giovanni scrive:

    I nostri remoti contadini avevano ben visto, il filo conduttivo tra la una è la germinazione. La luna crescente muove un pianeta intero, in alte maree e in basse maree creando anche bassi pressioni atmosferiche e alte pressioni. La luna crescente è sempre sinonimo di alta pressione, Cioè bel tempo. E nella fase germinativa non servono tanti gradi, ma bastano pochi centesimi di grado a fare la differenza. E oggi possiamo anche fare di più. I meteo che abbiamo oggi, non sono più quelli di una volta. È aiutandoci tra meteo e luna, possiamo fare molto meglio dei nostri antenati contadini

     

  13. Giuseppe scrive:

    Buonasera,  
    ho un dubbio sulla semina dei pomodori: perché alcuni scrivono e consigliano di seminarli in luna crescente ed altri invece in luna calante? Esempio in questo sito: this HTML class. Value is http://www.agricolturabiologicaonline.eu
    Grazie.
    (Giuseppe)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Giuseppe,
      la semina dei pomodori è raccomandabile farla, per la nostra esperienza, in luna crescente, in quanto aiuta la pianta a cerscere meglio, oltre che più velocemente.
      Salute e buon orto.

  14. Giacomo scrive:

    Buonasera,
    come spiegato nei post precedenti la semina dei pomodori è raccomandabile in luna crescente, il trapianto?
    Nel mio caso farò germogliare i semi per poi metterli a dimora sotto serra (altezza circa 10 cm).
    Grazie, saluti.
    (Giacomo)

    • Stefano Pissi Stefano Pissi scrive:

      Ciao Giacomo,
      anche il trapianto, come la semina e tutta le crescita della pianta in generale è comunque influenzato dal ciclo lunare e quindi è bene sempre rispettarlo; quindi per il trapianto dei pomodori meglio la luna crescente.
      salute e buon orto.

Lascia un commento